Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Il derby premia Donoratico che in casa s’impone sugli azzurri di mister Citi

DONORATICODonoratico-Castiglioncello. Grazie a un primo tempo giocato su buoni ritmi, il Donoratico inizia bene il suo cammino in coppa Toscana battendo il Castiglioncello di misura. Partita...

DONORATICO

Donoratico-Castiglioncello. Grazie a un primo tempo giocato su buoni ritmi, il Donoratico inizia bene il suo cammino in coppa Toscana battendo il Castiglioncello di misura. Partita condizionata dal gran caldo che ha accentuato ancora di più la fatica per il sovraccaricavo da preparazione. Finché la gambe hanno girato a pieno i ragazzi di Giacomini hanno fatto vedere buone trame siglando il vantaggio con Ciolli, bravo a sfruttare un assist di Berretti e sfiorando anche il raddoppio. Nel 1° tempo il Donoratico è piaciuto ed ha fatto intendere di avere buone potenzialità per un campionato da protagonista, certo che il rinnovamento della formazione, con ben 9 nuovi arrivi, richiede tempo e pazienza per amalgamare il gruppo ed entrare nella mentalità di mister Giacomini. Nella ripresa invece la formazione ospite ha fatto le cose migliori, pur non creando eccessivi pericoli, il Castiglioncello ha tenuto più palla ed ha cercato di costruire il gioco. Il Donoratico però ha raschiato le ultime energie ed ha resistito al forcing ospite chiudendo la sua prima gara ufficiale con una vittoria che consente a Carducci e compagni di giocarsi l’accesso alla fase successiva di Coppa nella gara di domenica prossima sul campo dei Colli Marittimi.

Altra sconfitta per 1-0 per gli azzurri, stavolta contro una squadra che si è dimostrata molto valida tecnicamente, con una difesa forte e un centrocampo manovriero che ha messo dall’inizio in soggezione gli azzurri. Entrati in campo contratti, questi hanno lasciato l’iniziativa ai padroni di casa, al quarto d’ora già in vantaggio con una bella conclusione di Ciolli sul quale niente poteva Barbetta, che dopo qualche minuto compiva una prodezza su conclusione dello stesso Ciolli. Pian piano il Castiglioncello prendeva coraggio e la gara si faceva equilibrata. Già nell’intervallo Citi operava dei cambi e il Castiglioncello tornava in campo con maggiore determinazione e col passare dei minuti riusciva a prendere il sopravvento sugli avversari che man mano prendevano il sopravvento, coi locali che finivano con una difesa alquanto affannosa. Gli azzurri avevano però la colpa di non riuscire a concretizzare la superiorità territoriale, in quanto i tiri da fuori risultavano scentrati e un bel pallonetto di Grandi a porta sguarnita usciva a fil di palo; e quando in peno recupero Lo Vecchio correggeva di testa in rete un cross di Del Soldato l’arbitro lo giudicava in fuorigioco fra le proteste degli azzurri. —

G.C. - F.C.