Quotidiani locali

Cecina parte male e si arrende alla Cuoiopelli

La prima in Eccellenza registra la sconfitta del Cecina calcio a Santa Croce sull’Arno

CECINA. La prima in Eccellenza registra la sconfitta del Cecina calcio a Santa Croce sull’Arno. Due giorni fa, domenica 9, i rossoblù hanno perso 1-0 sul campo della Cuoiopelli. Due considerazioni: i padroni di casa sono una delle formazioni candidate alla promozione in Serie D e per gli addetti ai lavori sono forti, ma i ragazzi non hanno demeritato, anzi, con il passare dei minuti hanno giocato alla pari e creato occasioni per il pareggio. Come sempre succede all’inizio della stagione, non c’è tempo da perdere perché domani pomeriggio, mercoledì 12, è in calendario il ritorno di Coppa Italia contro la Pro Livorno Sorgenti. Ad ospitarlo sarà il “Loris Rossetti”. In provincia di Pisa, Niccolò Frongillo ha subìto la rete da Marco Niccolai dopo soli sette minuti. Il gol è poi divenuto definitivo, sebbene le opportunità non siano mai mancate. Confermano le cronache che Eneri Taraj, il centravanti del Cecina, ne ha avuta una. E Mirko Bigazzi ha fatto la differenza. «Bella partita – dice mister Antonio Brontolone – sia sul piano tattico che fisico e tecnico. Abbiamo trovato la condizione atletica, ma possiamo ancora crescere. Mi è piaciuto il modo in cui i giocatori hanno interpretato la sfida: senza mai mollare, nemmeno quando siamo passati in svantaggio. Un aspetto da non sottovalutare per il proseguimento del torneo».

Inutile, al momento, ragionare sulla classifica dopo un solo turno. Ci sono un sacco di formazioni a tre punti, con il Grosseto in testa. Oggi il tecnico e i ragazzi, secondo prassi, si confronteranno negli spogliatoi prima di allenarsi. Un modo per mettere a fuoco gli aspetti significativi della trasferta. Poi tutti sul glorioso terreno a preparare il faccia a faccia di domani pomeriggio, quando in via Puccini arriverà la Pro Livorno Sorgenti, reduce dalla sconfitta a Montignoso. Stessa situazione, ma questa è la Coppa Italia e di conseguenza è un’altra

storia. La società del presidente Massimo Gazzarri non la considera una competizione di riserva. Se mai, i dirigenti e l’allenatore vogliono proseguire insieme il cammino. All’andata, domenica 2 a Livorno, finì in parità. Si ricomincia da capo, sarà battaglia. —

 

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro