Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Forte Bibbona parte male pari tra Piemme e Rosignano Gabbro agguanta l’1-1

BIBBONAForte di Bibbona. Comincia con una sconfitta in Coppa Toscana la stagione del Bibbona, ma l’avversario di turno, il San Vincenzo, si è dimostrato una squadra di grande valore, quindi in casi...

BIBBONA

Forte di Bibbona. Comincia con una sconfitta in Coppa Toscana la stagione del Bibbona, ma l’avversario di turno, il San Vincenzo, si è dimostrato una squadra di grande valore, quindi in casi come questi è bene vedere il bicchiere mezzo pieno: «Dopo due minuti di gioco ha sbloccato la gara Rossi da calcio d’angolo. Loro hanno avuto altre due occasioni da rete ma anche noi, anche se meno nitide e si è combattuto molto a centrocampo. A metà ripresa poi loro hanno raddoppiato con Mannari in sospetto fuorigioco. Noi abbiamo provato a riaprire la gara e Pagliuca si è procurato un calcio di rigore a 5 minuti dalla fine che Sandri ha realizzato riaprendo la gara. Allo scadere Davini ha fallito la palla del 2-2».

Piemme e Rosignano. Si conclude in parità (1-1) il derby di coppa al Martellacci fra Piemme e Rosignano Sei rose. Il ds biancoblù Vincenzo Laudanna ha osservato come gli ospiti siano entrati in campo un po’ contratti e un loro errore sulla ¾ abbia condotto i locali in gol, per poi fallire la possibilità di raddoppio. La ripresa ha visto gli ospiti all’attacco, ristabilendo il risultato di parità in una partita sostanzialmente equilibrata. Filippeschi, dt gialloverde, ha affermato che le contendenti hanno dato vita a un’ottima gara. Che però il Piemme avrebbe meritato di vincere per le più numerose occasioni da gol create. Un Palazzi / Monteverdi peraltro andato in rete con una bella azione, mentre i rosignanesi hanno pareggiato con un gol rocambolesco.

Gabbro. La Cantèra Acli Gabbro non molla e agguanta il pareggio col Collevica. Inizio traumatico per gli ospiti, che soffrono le scorribande colligiane. Entrambe le rose sono profondamente cambiate rispetto allo scorso anno e si nota nella mancanza di feeling tra i giocatori. Al 22’ un pasticcio difensivo del Gabbro permette al Collevica di segnare. Bozzi prova a pareggiare i conti, ma spara alto. Sul finire di frazione i locali sciupano due occasioni d’oro, con Pesci che evita il tracollo della Cantèra. Nella ripresa Salvador indovina i cambi, Banti in cabina di regia e Morelli terminale offensivo; proprio quest’ultimo al 67’ insacca la palla dell’1-1. —