Quotidiani locali

Cecina a testa alta crea occasioni ma vince il Camaiore

Primo tempo dei rossoblù nella sfida conclusiva dei playoff Alla fine festa per tutte e due: promossa e ripescata

SANTA CROCE SULL’ARNO. Molto piacevole la finale della post-season di Promozione. Allo stadio Masini di Santa Croce sull’Arno, ieri pomeriggio si sono affrontate a viso aperto due ottime squadre della categoria: il Camaiore, che aveva eliminato la scorsa settimana il Pratovecchio, e lo Sporting Cecina, che aveva battuto invece la Chiantigiana.

Se la aggiudica il Camaiore, con un gol per tempo, e quindi conquista così il passaggio in Eccellenza sul campo. Non cambia nella sostanza l’esito per lo Sporting Cecina, che comunque l’anno prossimo in Eccellenza sarà ripescata. E che ha dato comunque prova di essere squadra solida e dal buon gioco, forse un po’ deficitaria in fase realizzativa.

A cominciare meglio sono stati proprio gli uomini di mister Brontolone, che nei primi venti minuti della partita mostrano un miglior gioco rispetto agli avversari e collezionano due o tre grandi occasioni per il vantaggio. Su un cross la palla giunge ad El Falahi, che calcia da fuori ma la sua conclusione non va a bersaglio. Poco dopo è Campisi, stavolta da dentro l’area piccola, ancora su un altro cross, a rendersi pericolosissimo, ma anche in questo caso la rete non arriva. Intorno alla mezzora, invece, è il Camaiore a trovare il vantaggio: cross dal fondo, la difesa del

Cecina allontana al limite dell’area di rigore dove arriva D’Antongiovanni, che lascia partire un rasoterra potentissimo, il quale si infila all’angolino basso alla destra del portiere, per la gioia dei propri tifosi. Il gol cambia l’inerzia della gara. Il pallino del gioco passa, infatti, in mano al Camaiore, fino alla fine del primo tempo, che si chiude con la squadra allenata da mister Pieri in vantaggio.

Nella ripresa, il Cecina si getta alla ricerca del pareggio ma il portiere avversario Pardini compie due bellissime parate prima su un tiro di Cosi e poi su un’altra conclusione di Pedroni.

Il raddoppio del Camaiore arriva a un quarto d’ora dalla fine con Bonucelli, su un’azione simile a quella del vantaggio, seppur ovviamente nell’altra metà campo: altro traversone dal fondo, altra respinta corta della retroguardia fuori dall’area di rigore dove, stavolta, il neoentrato Bonuccelli lascia andare un bolide perfetto e imparabile, con la palla che si infila nel sette.

Lo Sporting Cecina non si arrende e continua ad attaccare, ma nel finale la chance più grossa è ancora per il Camaiore con Seghi, che da solo davanti al portiere perde la possibilità di arrotondare ancora il risultato.

Finisce, dunque, ufficialmente la stagione 2017/18 della

Promozione.

Finisce con gli applausi meritati da entrambe queste corazzate, che accedono in maniera diversa all’Eccellenza, raggiungendo quello che era il loro obiettivo sin dall’inizio della stagione. Ora i rossoblù si apprestano ad allestire la squadra di Eccellenza.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro