Quotidiani locali

Ultimo turno, arrivederci ai prossimi gol

Stagione finita, sul podio i goleador: Del Ghianda (Cecina) chiude a 31, Pagano (Castiglioncello) a 18 e il centrale del Vada a 6

CECINA. Ecco l’ultimo podio stagionale, condito da due attaccanti e un difensore.

Nicola Del Ghianda, dica 31. Frequentatore abituale del nostro podio, l’attaccante classe 2003 in forza ai Giovanissimi del Cecina, vincitori del titolo provinciale, merita di essere menzionato un’ultima volta nella nostra top three. Una stagione straordinaria per l’attaccante che l’anno scorso giocava - pensate un po’ - al centro della difesa e quest’anno ha messo a referto ben 31 reti. Per lui sono anche suonate le sirene della Fiorentina che nei mesi scorsi ha dimostrato un interessamento nei suoi confronti. Per Nicola un avvenire tutto da scrivere, ma le premesse per un salto di qualità ci sono tutte.

Ma lo Pagano per fare gol? Il bomber classe ‘98 del Castiglioncello, squadra vincitrice del campionato Juniores si “ferma” a quota 18 reti in campionato. Nell’ultima giornata i ragazzi di Mirko Rossi sbancano anche l’Isola d’Elba con una vittoria per 3 a 2 e nel tris che vale il successo c’è la firma del capocannoniere azzurro, che va a segno insieme ai compagni Fusi e Illario. La classifica cannonieri la vince Macchia del Livorno9 che contemporaneamente segna una tripletta in casa dell’Ardenza e stacca di due reti Leonardo che si piazza pertanto al secondo posto. Poco male comunque visto che la capolista chiude a 77 punti, 11 in più del Livorno9 e si conferma la squadra meno perforata del girone con appena 24 reti subite in 30 gare. Numeri da capogiro corroborati da un attaccamento alla maglia davvero difficile da trovare in questa categoria.

Che classe su La Terra. Il difensore classe 2003 in forza ai Giovanissimi A del Vada ha terminato la stagione con un gol contro l’Orlando. Se è vero che Signorello si conferma il bomber della squadra di Gabriele Cignoni

con le sue venti reti, è anche vero che mettere a referto sei gol in una stagione per un difensore centrale non è cosa da poco. Anthony sa unire come pochi fisico, rapidità e visione di gioco. Un leader indiscusso del pacchetto arretrato granata.

Eva Bertolacci

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori