Quotidiani locali

Cecina al Rossetti contro il San Donato

Appuntamento alle 15.30, la squadra punta alla vetta Fabbri in campo dopo la squalifica, disponibile Zaccariello

CECINA. Chissà in quanti, all’inizio del campionato di Promozione, immaginavano un finale così, con la trama del film stravolta e riscritta in attesa del colpo a effetto. Oggi, al “Loris Rossetti”, il Cecina calcio sfida dalle ore 15.30 il San Donato. I padroni di casa sono a due soli punti dalla capolista, gli ospiti a cinque dai playoff. Scintille. In via Puccini, superati non pochi imprevisti, scommettono sul futuro e sul gruppo che mister Antonio Brontolone ha cementato nel tempo per tentare l’impresa. “Ci vuole fame”, dicono Francesco D’Amore e Alberto Lazzerini. Appunto. Nel pomeriggio i grossetani e poi, in sequenza, San Quirico d’Orcia, Armando Picchi e Fratres Perignano. Nessun dubbio che i ragazzi proveranno a vincere sempre. È l’unico modo per rimanere in corsa senza preoccuparsi delle risorse e dei limiti della capolista. Da sempre, i tornei fitti di incontri ravvicinati logorano e spremono. Tra le prime cinque, al netto di tutte le considerazioni, nemmeno una non soffre. Normale, a causa della pressione che, per obiettivi diversi, cresce con il passare delle settimane. Il problema è gestirla in relazione alle possibilità e al momento. Se niente cambia, sul prato gli appassionati rivedranno Luca Fabbri. Il capitano rientra dalla squalifica. Che ferma però per un altro turno Mounir El Falahi. Mattia Zaccariello, intanto, ha recuperato dall’infortunio, si allena e forse sarà disponibile. Il pensiero è uno solo: sfilare tre punti una gara dopo l’altra e poi controllare i risultati. «Non dimentichiamo – ricorda D’Amore – che il San Donato ha battuto la Pecciolese, terza in classifica: noi, secondi, abbiamo le motivazioni per disputare quattro finali e resistere fino al 6 maggio». A pranzo, la squadra sarà al Verde Riviera, alla Mazzanta. Poi, via allo stadio. Il menù di giornata prevede il faccia a faccia della Pro Livorno Sorgenti con il San Quirico d’Orcia e quello tra Pecciolese e Atletico Etruria. Le ospiti

sono entrambe in lotta per uscire dai playout. Sulla carta, la prima della classe ha il compito più facile. Vedremo. Pronostici a parte, la battaglia è al comunale. Dove non ci sarà, tra le file degli ospiti, Giacomo Agnelli, squalificato.

Michele Falorni

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro