Quotidiani locali

basket serie b

Gigena e Lasagni, che coppia!

Per la Buca del Gatto una vittoria che conferma la solidità del gruppo. Bene Gaye, Forti e Salvadori

CECINA. Riprende con una vittoria il cammino della Buca del Gatto Cecina dopo la sosta osservata per Pasqua. Nella terzultima di regular season, la squadra di Gianni Montemurro trascinata da un super Mario Gigena (34 punti), batte la PMS Moncalieri e conquista 2 punti che, alla luce dei risultati degli altri campi, consentono a Cecina di scalare un’altra posizione in classifica guadagnando la sesta piazza. Contro la formazione piemontese, come era stato annunciato alla vigilia, non è stata affatto una partita semplice. La formazione avversaria, sia per il valore degli elementi scesi in campo, sia per il buon momento di forma che stanno attraversando, hanno saputo mettere in difficoltà per più tratti di gara Biancani e compagni. I rossoblù però hanno avuto il merito di non disunirsi mai, reagire ai mini-parziali con i quali gli avversari sono rientrati più volte in partita e a piazzare l’affondo decisivo nell’ultimo quarto. Guardando le statistiche, Cecina ha giocato una buona partita per quanto riguarda le conclusioni da 2, dove ha chiuso col 53% contro il 43% della formazione padrona di casa. Nei tiri da fuori, invece, i rossoblù sono stati meno brillanti che in altre occasioni, riuscendo a mettere dentro soltanto 6 conclusioni su 29 tentativi, 4 dei quali realizzati soltanto da super Mario Gigena. Nel catturare le palle vaganti, Cecina ha giocato meglio di Moncalieri, chiudendo con 40 rimbalzi, 30 dei quali difensivi, contro i 30 dei piemontesi. Un dato importante che dimostra quanto la difesa stavolta abbia fatto la differenza nei momenti decisivi della partita. Con 29 minuti giocati, 7 punti realizzati, 1 stoppata e 3 assist, Simone Lasagni è stato uno dei giocatori più utilizzati da Montemurro e, analizzando la partita, afferma: «Abbiamo fatto una partita solida anche se non perfetta. Purtroppo abbiamo avuto qualche momento di mancata lucidità come quello a metà 2º quarto e a metà 4º quarto che ha rischiato di compromettere quanto fatto di buono».

«In generale però – prosegue Lasagni – è stata una partita solida perché non abbiamo mai mollato e abbiamo saputo reagire benissimo ogni qualvolta l’avversario cercava di tornare a contatto. La reazione importante, sopratutto nel finale di partita, è stata principalmente difensiva e questo è un bel segno». Il numero 69 cecinese poi sottolinea come l’approccio concentrato e determinato alla partita sia stato una chiave importante per la vittoria: «Nonostante la partita fosse un po’ “ingannevole” siamo stati bravi a non sottovalutare l’avversario è approcciarci subito forte alla gara, e questo insieme alle reazioni avute nell’arco dei 40 minuti dimostra la nostra continua crescita sia tecnica, ma innanzitutto del gruppo squadra».

A livello di singoli, il top player indiscusso è stato Mario Gigena. Il numero 18 rossoblù ha trascinato la squadra alla vittoria fin dai primi minuti e al 40’ ha chiuso con 35’ nelle gambe, 34 punti realizzati, 7 rimbalzi, 2 assist e una valutazione di 32. L’unico altro giocatore in doppia cifra è stato Sam Gaye che ha realizzato 16 punti in 32 minuti. Per il resto buone prove di Forti, Salvadori e Lasagni. Adesso Cecina si trova al 6° posto in classifica, a pari merito con altre 3 squadre. La prossima gara, contro la capolista Omegna

che nelle ultime 5 partite ne ha vinte 3 e perse 2, diventa decisiva per avere la certezza dei play-off. Una sfida difficile, al limite del proibitivo, che però Cecina ha già vinto una volta sul parquet del PalaPoggetti e proverà a concedere il bis.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro