Quotidiani locali

Bibbona, missione compiuta con Cappellini

Né vincitori né vinti tra Vada e Antignano. Palazzi Monteverdi, sconfitta troppo pesante

CECINA. Bibbona. Contava il risultato e per il Bibbona si può parlare di missione compiuta: 1-0 al Mandorlo ai danni dell’Alta Maremma grazie alla rete di Niccolò Cappellini nella ripresa, su tap-in dopo il tiro di De Giulli ribattuto dal portiere «Pochi minuti prima – racconta il tecnico Massimo Fignani – Jonathan De Giulli si era procurato un rigore che però ha tirato fuori. Dopo la rete abbiamo rischiato perché loro hanno messo dentro anche il quarto attaccante e si sono riversati in avanti, giocando molto alti. Noi ci siamo abbassati e visto che in difesa eravamo rimaneggiati abbiamo subito la lor pressione, ma alla fine siamo riusciti a vincere pur non chiudendo la gara». Adesso il quinto posto dista due lunghezze, ma la forbice tra la seconda Academy Audace e la terza S. Vincenzo è sempre maggiore di 9 punti quindi i play-off al momento non si disputerebbero. Domenica altra gara importante per il Bibbona a Suvereto.

Palazzi Monteverdi. Risultato forse troppo pesante per il PM che perde 4-1 in casa del Castelnuovo Val di Cecina. I ragazzi di mister David Tarquini sono rimasti in partita fino all’intervallo, poi nella ripresa hanno accusato un calo che si è rivelato fatale.

«Il primo tempo è stato equilibrato – spiega il trainer giallo-verde – dopo due minuti abbiamo preso gol su un tap-in di Cinci, abbiamo cercato la via del pari ma abbiamo subìto il raddoppio su contropiede di Fedi. Prima dell’intervallo però siamo rientrati in partita grazie a una combinazione sull’asse Di Fraia – Bernini che ci ha permesso di accorciare le distanze. Nella ripresa abbiamo preso il terzo gol con Cinci, da lì ci siamo allungati e non c’è stata più partita, con Fedi che nel finale ha segnato il 4-1 finale».

Tanti giovani in campo nelle file giallo-verdi: «Francesco Ghignoli, che è un classe 2001 ha giocato da titolare, poi a gara in corso sono entrati i 2000 Shary Bello e Alessio Cheli, oltre ad Alessandro Casalini (2001) e Leonardo Paperini (2002».

Vada. Né vincitori, né vinti al “Silvio Gori” tra i padroni di casa granata e l’Antignano, attestato perfettamente a centroclassifica. Equilibrato il primo tempo, con occasioni per entrambe le squadre. Il primo caldo di stagione si è fatto sicuramente sentire, vista la notevole imprecisione in campo e a tratti la scarsa intensità. Nella ripresa i vadesi sono passati in vantaggio ad opera di Becherini, proprio nei primi minuti. Ma al 25’ sugli sviluppi di un calcio da fermo gli ospiti hanno trovato il gol del pareggio. Poi tanto

gioco spezzettato da frequenti falli e molta confusione nel rettangolo del campo del Mare. «Mancano quattro partite al termine – dice l’allenatore locale Antonio Luongo – da onorare con il massimo impegno. E sono sicuro che i ragazzi non mi deluderanno».(e.b. - f.c.)

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro