Quotidiani locali

Tre su tre: Cecina si gode la sua settimana magica

La Buca del Gatto non sbaglia un colpo e infila tre successi in altrettante gare Raggiunta Pavia (l’ultima vittima) al nono posto: ora la testa va all’Empoli

CECINA. La Buca del Gatto Basket Cecina cala il tris e mette in bacheca una settimana da ricordare con 3 vittorie in 3 partite disputate. La gara con Pavia ha rispettato le aspettative: avversario tosto, praticamente impossibile da staccare nonostante numerosi tentativi e risultato incerto fino agli ultimi minuti. La squadra di Montemurro, tuttavia, non si è lasciata intimorire e, soprattutto, non si è mai sgretolata, neppure nei momenti in cui Pavia sembrava aver in mano il pallino del gioco. Un esempio, il parziale di 11-0 col quale gli ospiti hanno rimontato nel secondo tempino, lo svantaggio maturato nella prima parte di gara. La Buca del Gatto, a differenza della squadra di Baldiraghi, ha avuto un approccio nettamente più incisivo. Difesa intensa fin dalle primissime battute e attacco prolifico con Gigena, Forti e Salvadori sugli scudi. Poi, come normale contro una formazione che lotta per gli stessi obiettivi, la partita è tornata sui binari dell’equilibrio, anche se a caratterizzarla sono stati i continui break e contro-break. Soltanto in poche occasioni Cecina e Pavia hanno proceduto punto su punto, mentre molti sono stati i tentativi di fuga da parte di Biancani e compagni e i recuperi, immediati, della squadra lombarda. «È stata dura – commenta coach Montemurro – perché a mio avviso Pavia per roster e gioco potrebbe essere una delle outsider principali del campionato, dopo le prime 3. Non ci siamo però mai impauriti e non ci siamo disuniti in momenti chiave come quando siamo andati a -3. Anche in quelle occasioni abbiamo sempre attaccato bene e avuto anche un po' di sfortuna». A livello di percentuali, Cecina e Pavia hanno tirato con valori simili. I rossoblù hanno chiuso col 50% da 2, mentre gli ospiti leggermente meglio col 55%. Perfetta parità invece nelle conclusioni da 3 col 41% (9 su 22 per entrambe le squadre), anche se Cecina per lunghi tratti di gara è stata sul 50%, dimostrando una maggiore lucidità nelle conclusioni dalla distanza. Sempre a livello di numeri, un dato importante e confortante, è quello relativo alle palle perse. Cecina, infatti, soltanto in 6 occasioni ha vanificato le proprie azioni offensive regalando il pallone agli avversari, mentre in 12 occasioni lo ha recuperato. A questo proposito, come ha sottolineato Montemurro, il momento decisivo della partita è stato proprio un recupero palla, a opera di Gaye, che nel momento di rimonta di Pavia ha interrotto la potenziale azione del -3 ospite con ancora 2’ da giocare. Riguardo ai singoli, per un Gaye che stavolta si concede una serata “normale”, il marziano lo ha fatto Mario Gigena segnando 26 punti e chiudendo con una valutazione di 28. Molto bene anche Spera che continua il suo momento positivo (10 pt. e 18 di valutazione), Forti, finalmente incisivo anche come bottino punti e Salvadori, anch’egli decisamente sugli scudi. Ottima anche la prestazione di capitan Biancani che gioca 27 minuti e si regala il lusso della doppia cifra, distribuendo anche

6 assist ai compagni. In classifica, nonostante 3 vittorie consecutive contro 3 dirette avversarie, la situazione è quasi invariata. Cecina si porta a quota 22 e raggiunge proprio Pavia, ma rimane al 9° posto. Domenica partita contro l’Empoli in casa.

Michele Amadori

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori