Quotidiani locali

Il debutto va a Doria, trionfatore in patria nel Trofeo 10 Comuni

In duecento per la prima prova della gara di mountain bike Vince l’atleta di casa, bene anche l’Avis Ciclismo Rosignano

ROSIGNANO. Che quest’anno dalla prima prova del XXVI Trofeo Regionale dei 10 Comuni di mountain bike in programma a Rosignano Marittimo ci si potessero aspettare dati al rialzo lo si era capito dal numero di abbonati, che per delle gare di cross country non erano elevati, ma che in questo caso risultavano raddoppiati: da 30 dello scorso anno a 60 del 2018.

La nuova location dell’area feste dello Sporting club non ha fatto rimpiangere quella degli scorsi anni (Le Spianate di Castiglioncello); la funzionalità di avere un locale unico dove poter gestire le iscrizioni, pasta party e premiazioni, ha premiato. I circa 200 partenti, arrivati da quattro regioni d’Italia, si sono contesi il primato nelle rispettive categorie.

La gara è iniziata da via De Filippo alle 9,30 e sempre lì si è conclusa alle 11,30. Il percorso abbastanza selettivo (7,5 chilometri più 250 metri di dislivello positivo) ha offerto ai partecipanti un giro di lancio che è passato dal Castello per poi aprirsi al Parco dei Poggetti. Tre giri per le categorie centrali e due per le donne e per le altre categorie. È arrivato primo fra tutti Andrea Doria, un rosignanese che milita nella squadra fiorentina di Ciclissimo.

Prima assoluta invece tra le donne Alice Lunardini, campionessa italiana in carica di specialità cross country. Anche gli atleti del gruppo organizzatore, Avis Ciclismo Rosignano, hanno occupato nelle varie categorie i gradini del podio: Rocco Agosta ha conquistato la piazza d’onore nella categoria M2; Dario Iacoponi è giunto terzo nella categoria M1; terzo pure Silvano Volpe, stavolta in ambito M6.

Ecco gli altri piazzamenti dei portacolori Avis: Giacomo Spadoni (M1) e Carlo Berti (M2) quinti; Emanuele Menchi (M2), Patrizio Poli (M2), Alessandro Rigacci (M4) e Francesco Banchellini (M5) rispettivamente 11°, 15°, 17° e 23° arrivati. Hanno preso il via anche Francesco Balestri e Dimitri Tani che si sono dovuti però ritirare a causa di guasti meccanici.

Alla fine il presidente dell’Avis Ciclismo Rosignano Massimo Iacoponi ha reso il giusto merito allo Sporting Club che «ci ha permesso di far vivere a Rosignano Marittimo una bella giornata di sport e a tante famiglie di apprezzare le bellezze dei nostri posti». Come pure «a tutti i volontari agli incroci ed al gruppo
delle nostre signore che si sono occupate del ristoro e del pasta party».

Prossimo appuntamento organizzativo del gruppo delle due ruote a Rosignano Solvay in località Le Pescine, dove in marzo presso il campo scuola si terrà una prova del campionato italiano di bike trial.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro