Quotidiani locali

Il vivaio azzurro è in crescita, ecco la terza squadra 

Per l’Us Castiglioncello bilancio positivo  e tante novità con il ritorno al settore giovanile  

CASTIGLIONCELLO. Per l’Us Castiglioncello si è conclusa la prima stagione che ha visto il ritorno nella società più antica del comune - nata il 27 dicembre 1919 - del settore giovanile. Ed è tempo di bilanci. L’annata 2016/ 2017 ha visto giovani azzurri nuovamente ai nastri di partenza nel campionato Giovanissimi B (classe 2003) affiancando la Juniores dall’ormai consolidata presenza nel torneo di categoria. I due team si sono fatti onore nei rispettivi ambiti provinciali, disputando entrambi un campionato di vertice

I più piccoli. I Giovanissimi guidati da Eros Chesi (subentrato a Petruzzi nel mese di dicembre) hanno concluso la regular season a pari merito con il Real Follonica e pur perdendo la successiva finalissima con la società maremmana hanno messo in mostra diversi elementi interessanti, tanto da suscitare l’attenzione verso uno dei suoi atleti migliori - Loris Skerma - che andrà in preparazione estiva la prossima stagione con i Giovanissimi del Livorno calcio; a fine preparazione il club labronico deciderà poi se trattenerlo o rimandarlo a Castiglioncello; vestirà comunque la gloriosa maglia amaranto nella pari categoria professionisti, come fece a suo tempo lo stesso mister Chesi, che vesti l’amaranto dal 1968 al 1971 arrivando fino alla prima squadra.

Gli Juniores. La squadra Juniores ha concluso l’annata agonistica al terzo posto e sotto la guida di Mirko Rossi ha fornito alla formazione maggiore in pianta stabile ben sei elementi; quattro nati nel 1998, uno nel 1999 e uno nel 2000; giocatori che dopo aver collezionato molte presenze nel campionato appena concluso ad un soffio del passaggio alla categoria superiore (Promozione) entreranno definitivamente nella rosa della nella stagione a venire. Il sodalizio di via della Pineta è intanto già al lavoro per cercare di fare ancora meglio e sta inserendo nuovi atleti per rinforzare le squadre giovanili.

La novità. La stagione 2017/2018 vedrà oltre a quella composta dai nati del 2003 che passerà di categoria (Giovanissimi A) la compagine degli Juniores a livello provinciale e forte dell’accordo stipulato con lo Sporting club di Rosignano Marittimo la vecchia Unione schiererà anche una terza squadra, quella dei nati nel 2004, la quale parteciperà al campionato provinciale Giovanissimi B. E visto che ogni anno si unirà una squadra dello Sporting al settore giovanile castiglioncellese, alla fine del prossimo sarà la volta del 2005.

Lo staff tecnico. Lo staff coordinato dal direttore tecnico Luigi Monti sarà così composto: Mirko Rossi (categoria Juniores), Fulvio Formigli e Walter Fagiolini (Giovanissimi A, 2003), Riccardo Bitossi e Matteo Alessandroni (Giovanissimi B, 2004, preparatore dei portieri Damiano Vagelli (2003/2004) e massaggiatore Marco Costa. Lo staff sarà completato da istruttori laureati in scienze motorie che opereranno in supporto al lavoro degli allenatori con sedute specifiche e programmate. Unica nota dolente, fa sapere la società, sono le strutture necessarie allo svolgimento dell’attività.

I dirigenti. Oltre al già citato Monti, il gruppo dirigenziale del vivaio azzurro conta su Mauro Ricucci (coordinatore, dirigente da 47 anni), gli altri nomi storici Luciano Pagliai e Roberto Alessandroni e ancora Massimo Rocchi, Domenico Iarrusso, Francesco Morelli, Matteo Bacci, Lorenzo Muffato e Alessio Profeti.

Preparazione e iscrizioni. La preparazione
avrà inizio l'ultima settimana di agosto, come di consueto al campo sportivo di Castelnuovo della Misericordia. Sono infine aperte le iscrizioni per la stagione 2017/’18 ed il contatto per ricevere informazioni sulle adesioni è info@uscastiglioncello.it.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics