Pagliara tenta l’impresa sarà un match mozzafiato

Stasera alle 21 (Buca del Gatto) l’atleta cecinese sfida il napoletano Cipolletta «Sono emozionato, non vedo l’ora di salire sul ring. Voglio realizzare un sogno»

    di Alessandro Bientinesi

    CECINA. Poche ore all’appuntamento con la storia dello sport cecinese. Floriano Pagliara questa sera, inizio fissato alle ore 21 presso la Buca del Gatto, proverà a portare nella sua Cecina il primo titolo italiano di boxe professionisti. L’impresa, infatti, non è mai riuscita a nessun atleta cecinese impegnato nella nobile arte e Pagliara, dopo il primo sfortunato tentativo in quel di Torino dello scorso gennaio, questa volta non vuole sbagliare.

    Di fronte avrà un avversario temibile, quel Nicola Cipolletta che da Napoli verrà seguito da un nutrito gruppo di tifosi (ne sono attesi almeno un centinaio dalla Campania). Su chi avrà il favore del tifo, però, dubbi ce ne sono pochi: Pagliara gioca in casa e verrà spinto da un tifo infernale. Ieri ultimo appuntamento ufficiale proprio alla Buca del Gatto, con la tradizionale cerimonia del peso e i due pugili che hanno incrociato i guanti e lo sguardo.

    Floriano Pagliara ha fatto registrare il peso di 58,700 chili mentre per Nicola Cipolletta la bilancia ha decretato 58,200 chili. «Sono emozionato e non vedo l’ora di salire sul ring – ha spiegato ieri Pagliara – emozionato ma allo stesso concentrato per non ripetere gli errori del passato. Nella vita sbagliamo tutti, ma certi sbagli capitano solo a chi si mette in gioco e io l’ho sempre fatto. Lo so io e lo sanno anche coloro che domani verranno a sostenermi. Sono un atleta con pregi e difetti ma mi sento una persona come tanti altri – ha detto ancora il pugile cecinese – con la sola differenza che io voglio realizzare un sogno e per questo continuo a combattere per raggiungerlo. Il sogno non è soltanto mio ma quello che voglio sentire urlare da tutti i miei tifosi. Non è solo una frase fatta, è uno stile di vita: mio e di tutti quello che credono che non esista sconfitta per l’uomo che lotta».

    L’evento clou, ovviamente, è il match tra Floriano Pagliara (manager Monia Cavini, allenatori Don Saxby e Vincenzo Botti) e Nicola Cipolletta (manager Francesco Ventura, allenatori Antonio Chiacchia e Mimmo Cipolletta). L’incontro, che si terrà sulle dieci riprese, dalle 22 andrà in diretta sul canale Sportitalia con la telecronaca di Fabio Panchetti e il commento tecnico di Andrea Scarpa (pugile che proprio a Pagliara e Cipolletta ha strappato il tricolore in passato).

    Il record di Pagliara, pugile classe 1978 già campione del mediterraneo Ibf due anni fa, è di 14 vittorie (7 per ko), 5 sconfitte e 2 pareggi. Cipolletta, classe 1988, è ancora alla caccia del primo titolo in carriera, nella quale ha disputato 13 match di cui 9 vinti (2 per ko), 3 persi e 1 pareggiato. Nel sottoclou torna sul ring per i pesi leggeri Giovanni Niro, grossetano di adozione, contro il rumeno Cristian Niculae. Programma ricco anche per i tre incontri di dilettanti in programma.

    Il più interessante sicuramente quello che vedrà il pugile cecinese dell’Uppercut Boxing team Alessio Mastromatteo di fronte al pistoiese Giuseppe Calabrese in forza all’accademia pugilistica Ugo Schiano.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    13 luglio 2013

    Altri contenuti di Sport

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ