Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cumuli di rifiuti lasciati nelle aree di sosta. Il Comune dà l'ultimatum all'Anas

I cestini lungo la variante Aurelia

Oltre ai cestini stracolmi, abbandonati materiali ingombranti e anche eternit. Donati: «La pulizia compete a loro»

ROSIGNANO.Nonostante gli allarmi e le proteste dei cittadini, la situazione legata ai rifiuti abbandonati lungo la Variante Aurelia è rimasta uguale. Anzi, in alcuni punti è, se possibile, peggiorata. Non c'è area di sosta tra Castiglioncello e Cecina (ma la situazione è uguale da Livorno a Grosseto) che non sia invasa da rifiuti di ogni genere. Non solo sono stracolmi i cestini in muratura posizionati lungo la strada, ma pure le aree di sosta e il verde circostante è pieno di sporcizia. Cum ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ROSIGNANO.Nonostante gli allarmi e le proteste dei cittadini, la situazione legata ai rifiuti abbandonati lungo la Variante Aurelia è rimasta uguale. Anzi, in alcuni punti è, se possibile, peggiorata. Non c'è area di sosta tra Castiglioncello e Cecina (ma la situazione è uguale da Livorno a Grosseto) che non sia invasa da rifiuti di ogni genere. Non solo sono stracolmi i cestini in muratura posizionati lungo la strada, ma pure le aree di sosta e il verde circostante è pieno di sporcizia. Cumuli di bottiglie in vetro e plastica, lattine, barattoli, cartacce, sacchi di spazzatura sparsi anche in mezzo al verde e tanti pezzi di vetro che possono diventare fonte di rischio per le autovetture.

Per questo motivo il Comune di Rosignano sta per inviare una nota ufficiale all'Anas, proprietaria della strada. In questi giorni, oltre ai sacchetti pieni di immondizia dai quali emana attivo odore, si sono aggiunti anche residui di materiale edile, dalle lastre ondulate, conosciute come "onduline" lasciate in bilico sopra il guardrail (arrivando da Cecina appena prima dell'uscita di Castiglioncello) alle taniche presumibilmente vuote fino a pezzi di cemento. A tutto ciò si aggiunge altro materiale ingombrante come sedie in plastica, pezzi di mobili in legno e così via.Insomma vere e proprie discariche a cielo aperto che non possono non passare inosservate ai tanti automobilisti che percorrono la Variante Aurelia, unica arteria lungo la costa che collega Livorno a Grosseto. Oltre ad essere un biglietto da visita non consono alle località turistiche del territorio, l'abbandono di materiali lungo la strada può diventare anche un problema di sicurezza soprattutto per quanto riguarda il possibile svilupparsi di incendi.

Senza soffermarsi poi sui possibili rischi ambientali. Data la situazione il Comune di Rosignano ha predisposto una nota ufficiale da inviare all'Anas. «Anas è proprietaria della strada - spiega l'assessore all'ambiente nonché vice sindaco Daniele Donati - abbiamo constatato che tutte le aree di sosta tra Quercianella e Grosseto sono, più o meno, invase da rifiuti. Per quanto ci riguarda - continua - stiamo per inviare una nota all'Anas nella quale richiediamo che vengano pulite le piazzole di sosta e che vengano attivati maggiori controlli circa l'abbandono di rifiuti. Nel contempo diamo la nostra disponibilità, qualora ce ne ne fosse bisogno, a collaborare ma l'iniziativa tesa alla pulizia spetta ad Anas e quindi deve partire da loro. Il rischio - conclude il vice sindaco - è che, visti i cumuli di spazzatura e di materiale ingombrante vario, le persone continuino a gettare rifiuti lungo la strada». Un comportamento assolutamente privo di senso civico ma che, nonostante le proteste, continua ad essere messo in atto.