Quotidiani locali

Il Fierone d’ottobre deve traslocare

Cecina. I lavori del Piu occupano parte dell’area che di solito ospita la manifestazione. Si attende di conoscere la nuova destinazione

CECINA. Il Fierone quest’anno si trasferisce, ma mantiene intatta la sostanza. Zucchero filato, panini, bomboloni. E poi banchetti, giochi e macchinine a scontro. La fiera d’ottobre, che si terrà dal 9 al 14, è un appuntamento fisso per Cecina. Un evento che, ogni anno, è capace di attirare centinaia di residenti e turisti, pronti a passeggiare con un sacchetto di brigidini in mano o a concedersi un giro sul tagadà.

Quest’anno, però, la storica manifestazione cittadina cambia luogo. Non si terrà più, infatti, in via Aldo Moro e nel piazzale limitrofo.
«Stiamo cercando una nuova collocazione – dice l’assessore Antonio Giuseppe Costantino – Perché, all’interno di una parte dell’area dove la fiera viene organizzata ogni anno, al momento sono in corso i lavori del progetto di innovazione urbana (Piu). Via Aldo Moro, d’altra parte, deve rimanere transitabile perché garantisce l’accesso al cantiere».

Il cantiere nei pressi di via Aldo Moro
Il cantiere nei pressi di via Aldo Moro


Nuova area in vista per il Fierone, dunque. Anche se, per adesso, una scelta definitiva sul luogo che darà ospitalità a banchetti e giostre non è stata ancora fatta.  «Ci siamo confrontati con le associazioni di categoria e con i giostrai al fine di reperire un’ubicazione.

Sono attualmente in corso, inoltre, alcune verifiche che riguardano determinate aree, ma una decisione definitiva non è ancora stata presa. C’è comunque bisogno di uno spazio importante». Un’area, cioè, che dovrà essere in grado di accogliere i tanti banchetti che ogni anno affollano via Aldo Moro e che sia capace di contenere l’autoscontro, il tagadà e le altre giostre che tradizionalmente accompagnano gli stand.

Sarà dunque necessario attendere - almeno una settimana circa, sembra - per conoscere la zona che sarà ufficialmente destinata a una delle manifestazioni più antiche e durature di Cecina. Nel frattempo, è certo che la fiera d’ottobre si trasferirà per lavori in corso. Il cantiere aperto nell’area di via Aldo Moro, in particolare, è quello relativo al progetto di innovazione urbana.

Un programma, quest’ultimo, in parte finanziato da fondi europei, mirante a favorire l’inclusione sociale e, tra le altre cose, a riqualificare l’area del villaggio scolastico attraverso lavori in grado di migliorare le strutture creando spazi pubblici arricchiti. A tale scopo sono previsti campi, giochi e aree fitness. Il tutto basato su accessibilità e miglioramento della mobilità.

«Il cantiere che occupa l’area dove negli anni passati veniva organizzata la fiera dovrebbe terminare a febbraio - dice l’assessore Antonio Giuseppe Costantino - Mentre i rimanenti lavori previsti dal piano di innovazione urbana finiranno, presumibilmente, entro il mese di marzo».


 

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro