Quotidiani locali

richiedenti asilo 

Hotel Manuel, chiuso il centro che accoglieva 21 profughi

L’albergo è attualmente interessato da lavori di manutenzione straordinaria Gli ospiti sono stati trasferiti in altri edifici di Livorno, Cecina e Piombino

cecina

Non è chiaro se la chiusura sia temporanea o se, invece, sarà confermata anche ad anno nuovo. È però certo che l’hotel Manuel di Cecina, al momento, non assolve più le funzioni di centro di prima accoglienza, con i 21 richiedenti asilo, ospitati fino a poco tempo fa, che sono stati trasferiti all’interno di altre strutture del territorio.

La prefettura di Livorno fa sapere che lo spostamento dei profughi è da attribuire a una serie di lavori di sistemazione che il gestore del centro di accoglienza ha deciso di effettuare sulla struttura. Fino a che tali operazioni non saranno terminate l’hotel Manuel rimarrà dunque vuoto.

Una struttura, quella dell’albergo cecinese, che fa parte della convenzione relativa all’accoglienza istituita tra la prefettura e la CG Srl, società con sede a Firenze ed ente gestore del centro.

Un’intesa, questa, che scadrà il 31 dicembre e, a quella data, la CG Srl potrà decidere se partecipare nuovamente al successivo bando della prefettura o meno e, eventualmente, se prendervi parte proponendo ancora l’hotel Manuel come edificio da destinare all’accoglienza, lavori di manutenzione permettendo.

La prefettura sottolinea anche che i richiedenti asilo fino a poco tempo fa ospitati all’interno dell’hotel Manuel sono stati recentemente distribuiti in diversi centri di accoglienza del territorio.

Quattro di loro, in particolare, sono stati spostati a Livorno, nove sono stati destinati all’hotel Mediterraneo - altro centro di accoglienza cecinese - e otto sono stati indirizzati a Piombino, con direzione La Caravella. Un centro, quest’ultimo, considerato più adatto per i nove profughi, in quanto ospita prevalentemente famiglie.

Almeno per ora niente più richiedenti asilo all’hotel Manuel, dunque. Una struttura, quella situata in via Campilunghi, che è di costruzione abbastanza recente e che è stata in un primo momento progettata come pensione per cani, per poi essere trasformata in albergo.

L’edificio, poi, è diventato un centro d’accoglienza da circa cinquanta posti di capienza che, al momento della chiusura, ospitava 21 profughi.

La gestione del centro nel tempo è cambiata, con diverse società che, volta dopo volta, ne hanno presa in mano l’amministrazione. Attualmente e fino a fine anno, l’hotel Manuel, come confermato dalla

prefettura di Livorno, è assegnato alla CG srl, una società attualmente situata a Firenze che, nel tempo, ha mutato più volte sede - passando anche per Campiglia Marittima - composizione e amministratori. —

C.G.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro