Quotidiani locali

mercato immobiliare 

Affitti estivi, bilancio in rosso ma crescono gli stranieri

Il Collegio provinciale Fiaip analizza il trend registrato  da giugno ad agosto dai propri associati  nella Costa degli Etruschi

cecina

Più stranieri e meno italiani. Il trend degli affitti estivi è caratterizzato da una riduzione media delle presenze sul territorio, a cui fa da contraltare una richiesta dall’estero in crescita del 10% specie a Castiglioncello e Marina di Bibbona. È quanto emerge dall’analisi del Collegio provinciale della Federazione italiana agenti immobiliari professionali (Fiaip).

«In aumento olandesi e scandinavi, oltre ai turisti dell’Est europeo, soprattutto dalla Russia – Luca Castellano, titolare dell’agenzia Marinetta Vacanze a Marina di Bibbona –. Gli italiani, invece, sono diminuiti. Il target è gruppi composti da tre o quattro persone al massimo, che mediamente prenotano per un periodo tra la settimana e i quindici giorni». Così Fabio Sicuro, titolare dell’agenzia Immobiliare Belvedere di Castiglioncello e responsabile del settore turistico e informatico di Fiaip Livorno, spiega il trend: «Il calo di presenze è marcato, anche se io lavoro principalmente con una clientela fidelizzata, generalmente famiglie che ormai da molti anni scelgono Castiglioncello come meta per le vacanze. I prezzi sono rimasti sostanzialmente invariati rispetto ad un anno fa, ma nell’estate 2017 le tariffe sono state mediamente abbassate del 20%. I turisti provenienti dal Nord Europa e dalla Russia, preferiscono i mesi di giugno, luglio e settembre».

La media dei giorni di soggiorno è confermata anche in altre località, a Rosignano Solvay come a San Vincenzo. «È veramente difficile ricevere prenotazioni superiori alle due settimane – sottolinea Fabrizio Galassi dell’agenzia Galassi Immobiliare di San Vincenzo –. Da noi poi si rivolgono perlopiù italiani, molto meno gli stranieri e tra questi prevalentemente tedeschi. Quanto al calo delle presenze è un dato di fatto in tutta la Costa degli Etruschi».

Della stessa opinione anche Tina Ramadori, titolare dell’agenzia Tina Immobiliare a Marina di Cecina: «Parlando con i colleghi abbiamo tutti registrato una flessione rispetto allo scorso anno. Se lavoriamo con turisti stranieri? Certo, ma potrebbero essere sicuramente di più. Forse quest’anno più francesi rispetto a quelli di altre nazionalità».

Infine un monito arriva da Gianni Daddi, co-proprietario dell’Agenzia La Mazzanta: «Un calo delle presenze c’è stato – avverte – ma è anche vero che i proprietari degli appartamenti devono sforzarsi per renderli più gradevoli e comodi altrimenti

molti rischiamo di lasciarli sfitti. Mi riferisco alla necessità di installare climatizzatori e tv di nuova generazione, oltre ovviamente alla wi-fi. La stagione comunque da noi è andata discretamente bene e il dato più positivo è che finalmente è ripartita anche la compravendita». —

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro