Quotidiani locali

marina di castagneto 

Gattini avvelenati, la denuncia È allarme sul viale delle Palme

Trovati due mici di tre mesi senza vita, ma all’appello ne mancano altri cinque Le volontarie che si occupano delle colonie feline: «È un gesto inqualificabile»





Due cadaveri. Si tratta di due mici di circa tre mesi d’età. Ma all’appello ne mancano degli altri. Almeno quattro. I corpi ormai rigidi li trovano a lato del viale delle Palme a Marina di Castagneto, mentre stanno passeggiando. Le due signore contattano subito le volontarie che da anni si prendono cura di questa come delle altre colonie feline sul territorio di Castagneto Carducci. Il sospetto è che si tratta di avvelenamento. Sul corpo dei due gattini non ci sono segni che lasciano pensare a una morte violenta.

«Siamo indignate – dicono le volontarie –. È un dispetto davvero inconcepibile. Per adesso abbiamo trovato il cadavere di due gattini, ma abbiamo paura che possano essercene degli altri. Dei sei che frequentano quella colonia che si trova all’inizio del viale delle Palme ne abbiamo visto solo uno».

Dallo spregio alla lotta sistematica. Non hanno dubbi le volontarie che si prendono cura dei gatti in via delle Palme. Qui c’è una delle dodici colonie censite dal Comune di Castagneto Carducci che quotidianamente sono seguite per la cura degli animali e la distribuzione del cibo. Nell’arco di un mese a primavera per due volte ignoti hanno distrutto la casetta di legno che serve per riparare il cibo per la colonia felina. E ogni volta chi ha trovato la forza di gettare la struttura di legno ha avuto cura anche di disperdere i gatti e gettare il loro mangiare. Casetta tra l’altro in uno spazio che è distante dalle abitazioni e che è stato autorizzato dal Comune di Castagneto Carducci.

«Non capiamo quale fastidio possano dare questi gattini», dicono le volontarie che se ne prendono cura. «Le casette sono tutte posizionate in accordo con il Comune e da sempre abbiamo lo scrupolo di tenere l’area in cui si trovano pulita e ordinata. Quella presa di mira tra l’altro è a circa 200 metri dalla prima abitazione». E concludono: «Ci facciamo carico di sostenere tutte le spese, anche con dei mercatini. E ovviamente anche dei costi di sterilizzazione delle gattine».

Il caso potrebbe andare oltre. E il timore che chi ha agito non si sia fatto scrupolo delle conseguenze è tra i motivi che hanno spinto il Comitato cittadini di Castagneto Carducci a bussare alla porta della Polizia municipale per presentare una denuncia contro ignoti. «Chiediamo alle forze di polizia di effettuare tutti i controlli necessari al fine di risalire al colpevole –

spiegano dal Comitato –. Ma anche di verificare che non vi sia più il pericolo di cibo avvelenato in quella zona». E concludono: «Tra l’altro chi ha cani o gatti e si trova a passare da quella zona è bene che presti particolare attenzione e tenga sotto controllo il proprio animale». —

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro