Quotidiani locali

guardistallo 

Abbandono dei rifiuti telecamere per vigilare

guardistallo. Si fa tecnologica la lotta all’abbandono dei rifiuti a Guardistallo. L’amministrazione comunale in collaborazione con Rea si appresta a montare sul territorio delle fototrappole utili a...

guardistallo. Si fa tecnologica la lotta all’abbandono dei rifiuti a Guardistallo. L’amministrazione comunale in collaborazione con Rea si appresta a montare sul territorio delle fototrappole utili a identificare gli autori. «Risulta difficile comprendere il comportamento di chi si ostina a non fare la raccolta differenziata, abbandonando rifiuti domestici spesso ai cestini stradali», così il sindaco di Guardistallo Sandro Ceccarelli.

In attesa della svolta tecnologica c’è però un episodio che invita stimola il sindaco di Guardistallo a sottolineare quanto rimanga fondamentale il senso civico e la collaborazione dei cittadini. Si deve a più segnalazioni al centralino del Comune se la polizia municipale è potuta intervenire in modo efficace riuscendo a risalire all’autore dell’abbandono di rifiuti nel piazzale dell’ex scuola elementare a Casino di Terra. L’uomo è stato sanzionato con 600 euro per abbandono dei rifiuti e obbligato a ripulire l’area, ripristinando lo stato dei luoghi.

L’utilizzo delle fototrappole fa il paio con l’entrata in esercizio delle telecamere del circuito di videosorveglianza messo in pista dal Comune di Guardistallo. «Entro dieci giorni le telecamere saranno messe in funzione», annuncia Ceccarelli. Il tutto è previsto nel regolamento comunale che disciplina gli scopi di utilizzo degli occhi elettronici

e la modalità di gestione dei dati acquisiti con le videoriprese.

«Le fototrappole ci permetteranno di monitorare le aree di campagna del nostro territorio – spiega il sindaco Ceccarelli–. Il centro del paese è invece coperto dal circuito delle telecamere fisse». —

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro