Quotidiani locali

Due piani di parcheggio e una piazza livello Aurelia

Castiglioncello, prima assemblea pubblica sull’area del campo sportivo. Franchi: «Non è cementificazione, l’intervento prosegue se condiviso dalla gente»

CASTIGLIONCELLO. Una piazza a piano Aurelia e due piani di parcheggio di cui uno seminterrato ed uno interrato per un totale di 325 posti auto, 95 in più degli attuali 230.

Questa la bozza del progetto del parcheggio al posto del campo sportivo in pineta Marradi a Castiglioncello, presentata la sera di lunedì 11 giugno a villa Celestina dal sindaco Alessandro Franchi, dagli assessori Margherita Pia e Piero Nocchi e dall’ingegnere del comune Andrea Immorali. Un progetto per 5 milioni e 800 mila euro. Durante la presentazione il sindaco ha annunciato la realizzazione, alle Spianate, di un’area di espansione sportiva con campo di calcio.

Un progetto già inserito nel piano operativo che verrà approvato nelle prossime settimane. Una discussione, quella di lunedì, nella quale non sono mancati confronti diretti e, in alcuni momenti, anche piuttosto accesi. Infine i rappresentati del M5S hanno chiesto, per acquisire il parere dei cittadini sull’idea di parcheggio, un referendum. «Il progetto che abbiamo ricevuto è minimale - ha detto il sindaco - ma ha già avuto un passaggio alla Sovrintendenza di Pisa. Rientra nella riqualificazione complessiva di Castiglioncello con la pedonalizzazione di via Fucini e piazza della Vittoria e pur avendo verificato che la proposta è tecnicamente e finanziariamente accoglibile, vogliamo conoscere la posizione dei cittadini di Castiglioncello. Non accetteremo di mandare avanti questo progetto - ha detto Franchi - se non viene percepito come un miglioramento perché la pineta Marradi è un ambito di pregio. Non è un intervento di cementificazione ma un progetto di qualità per tutta la frazione. Su questa idea, il progetto non è ancora definito nel dettaglio, abbiamo già parlato con gli operatori commerciali e con l’assemblea di frazione. Adesso ne vogliamo parlare con i cittadini e siamo pronti ad indire più riunioni man mano che il progetto entrerà nel dettaglio». È spettato ad Andrea Immorali sviscerare la parte tecnica: «Attualmente abbiamo solo uno schema di progetto che verrà eseguito in project financing. Per questo è importante la parte economico finanziaria ed il contratto di servizio. Il parcheggio prevede una piazza a livello via Aurelia e due piani per un investimento di 5 milioni e 800 mila euro. Occuperà i due terzi del campo di calcio mentre una parte sarà destinata ad area a verde che si raccorderà con il piano Aurelia e con il Tennis. I proponenti presenteranno il progetto che verrà messo a gara. Chi vincerà la gara avrà in gestione il parcheggio per 30 anni. Il piano finanziario prevede che oltre alla gestione del parcheggio in pineta, il vincitore della gara abbia la gestione di tutti i parcheggi a raso del promontorio e quelli del Castello Pasquini. Infine verserà circa 40mila euro all’anno al Comune. Comune che parteciperà economicamente con 1 milione e 100 mila euro a lavoro terminato e collaudato». Dopo 30 anni il parcheggio tornerà in mano dall’amministrazione comunale.

La platea all'assemblea sul...
La platea all'assemblea sul parcheggio in pineta Marradi


Tante le domande che si sono susseguite: dalle garanzie se, in caso di realizzazione, la ditta dovesse fallire, alla possibilità o meno per i cittadini di acquistare posti auto. A quest’ultima domanda il sindaco chiarisce: « 24 posti saranno dati con diritto di superficie per 30 anni». Altro timore sollevato, quello delle tariffe dei parcheggi una volta che saranno in mano ad un unico gestore.

C’è chi propone di realizzare, sopra la piazza, un percorso salute o comunque campetti da pallavolo o basket in modo da aggregare i giovani ed avvicinarli allo sport. Preoccupazioni sono state espresse per il blocco di cemento che dovrà essere realizzato per contenere il parcheggio e per l’eccessiva concentrazione di auto in pineta una volta realizzato l’immobile che sarà comunque in cemento armato. Chi ha posto il problema di dove parcheggeranno i 240 automobilisti (tanti sono gli stalli attualmente al campo di calcio) durante gli anni di realizzazione dell’opera.

L’assemblea di frazione ha chiesto di indire altre riunioni man mano che il progetto sarà più definito. Di fatto, al di là delle domande per approfondire alcuni temi, la maggioranza delle persone che hanno partecipato all’assemblea, operatori commerciali in primis e molti turisti, si sono dette comunque favorevoli al mantenimento del parcheggio in pineta Marradi con un progetto di riqualificazione non invadente ma che permetta di aumentare i posti auto a servizio della frazione. Insomma un voto a favore con l’intenzione di ritrovarsi per seguire l’evolversi della progettazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro