Quotidiani locali

Pesca illegale, multato un peschereccio

SAN VINCENZO. Pizzicati a pescare sotto costa, su un fondale di 30 metri, nelle acque antistanti a San Vincenzo. A cadere nella rete dei controlli della Guardia costiera di Piombino un peschereccio...

SAN VINCENZO. Pizzicati a pescare sotto costa, su un fondale di 30 metri, nelle acque antistanti a San Vincenzo. A cadere nella rete dei controlli della Guardia costiera di Piombino un peschereccio della marineria livornese sorpreso la notte del 7 giugno a seguito di una attività di intelligence e di monitoraggio con sistemi di controllo satellitare.

Dopo aver contestato l’illecito all’equipaggio del peschereccio, il personale della motovedetta inviata sul posto ha provveduto a sequestrare le attrezzature utilizzate, senza tuttavia trovare pescato a bordo. Un risultato che per la Guardia costiera è frutto dell’immediato intervento sul posto, che ha evitato così il prelievo abusivo di specie ittiche “di fondale” in una zona di ripopolamento, con evidenti ricadute sull’ambiente marino e le sue risorse.

A carico del comandante del peschereccio è stata elevata una sanzione di 4.000 euro, inoltre si vedrà attribuire anche 6 punti di penalità sul proprio libretto di navigazione, nonché sulla licenza di pesca dell’imbarcazione. Adesso come recidivo se trovato di nuovo ad esercitare la pesca illegale rischia la sospensione dell’attività.

L’intervento si aggiunge a un’altra operazione portata a termine la settimana scorsa da un’altra motovedetta della

Guardia costiera piombinese, che ha interrotto la pesca illegale di un peschereccio sorpreso nella posa di tramagli all’interno dell’area di precauzione del porto di Piombino, infrangendo le norme di sicurezza. Anche oltre alle sanzioni è scattato il sequestro delle reti.



TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro