Quotidiani locali

Ciulli sottolinea il lavoro di chi lo ha preceduto

«La mia è una partenza bomba». Ci scherza su il neo presidente della Banca di credito cooperativo di Castagneto Carducci Andrea Ciulli (nella foto), in carica dal 5 maggio. Salvo poi dare il senso di...

«La mia è una partenza bomba». Ci scherza su il neo presidente della Banca di credito cooperativo di Castagneto Carducci Andrea Ciulli (nella foto), in carica dal 5 maggio. Salvo poi dare il senso di ciò che viene inaugurato. «Questa sede va vista in un ottica di crescita e sviluppo della banca che ha scelto di aderire al gruppo Cassa centrale banca – dice –. Usciamo da un periodo intenso di lavoro per la migrazione del sistema informatico che ha visto un grande impegno da parte della direzione e degli impiegati. Un ringraziamento anche alla clientela per alcuni rallentamenti nella nostra attività. Ma adesso siamo a pieno regime». Nel suo intervento Ciulli richiama le figure di chi lo ha preceduto. Badalassi che gli ha ceduto il timone della Bcc «a cui riconosco un senso di appartenenza alla banca e un esercizio equilibrato e sano nel ruolo». Richiama anche lo storico presidente Agostino Manciulli dell’allora Cassa rurale artigiana di Castagneto Carducci, che ha guidato dal 1976 al 1997. «Nelle pieghe del

suo cognome ritrovo il mio e chissà che non sia un segno del destino – sottolinea –. Spero di essere all’altezza di quelli che mi hanno preceduto. La nostra è un a banca del territorio, attenta ai rapporti umani e a distribuire alle comunità i benefici della propria attività».

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori