Quotidiani locali

MONTESCUDAIO 

Antica cisterna, c’è l’affitto a ore

Il Comune fissa la tariffa per l’utilizzo della sala polivalente 

MONTESCUDAIO. In qualche modo ha ripreso ad alimentare. Non i rubinetti ma le casse del Comune di Montescudaio. L’antica cisterna dell’acquedotto comunale di Montescudaio, dopo un lungo disuso e l’intervento di riqualificazione e recupero, si è trasformata in sala polivalente. Uno spazio caratteristico che l’amministrazione comunale ha deciso di mettere a reddito rendendolo disponibile per eventi.

Passa da questa prospettiva la scelta della giunta comunale di fissare il canone per l’utilizzo dell’immobile. La cifra è di 15 euro per ogni ora ed è il risultato della valutazione redatta dal responsabile dell’area Tecnica del Comune di Montescudaio.

La sala polivalente è parte del percorso storico-didattico che si accompagna alla riqualificazione della zona Castello e via del Poggiarello. La delibera della giunta comunale che fissa il canone per l’utilizzo dell’ex cisterna è la numero 28 del 3 maggio. Dalla a Torre Civica del XII secolo, la cui parte superiore fu ricostruita intorno al 1850, che segna l’ingresso al castello

medievale. E a seguire nell’area del castello, in posizione scenografica, la chiesa di Santa Maria Assunta. E di fronte alla chiesa, nell’angolo nord-occidentale della piazza la Guardiola, ovvero l’unica torre d’avvistamento del paese, oggi utilizzata come belvedere. (m.m.)

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro