Quotidiani locali

mare 

Sversamento di acque nere alla baia del Quercetano

Liquidi filtrano dalla fogna sul litorale. In azione Asa e Comune

CASTIGLIONCELLO. Sversamento in mare al Quercetano. A dare l’allarme alcuni cittadini che si trovavano ieri, nel tardo pomeriggio, sulla spiaggia. Camminando hanno avvertito cattivo odore; da lì la scoperta che dalla fognatura che costeggia la baia, filtrava acqua nera. Acqua che inevitabilmente è finita in mare. In particolare lo sversamento ha interessato la zona sotto villa Fisher, ossia proprio davanti a quel tratto di spiaggia libera, oggi quasi inesistente, dove dovrebbero essere eseguite a breve le opere di ripascimento. Ieri sera ancora non erano chiari i motivi dello sversamento. Daniele Donati, assessore all’Ambiente, appena ricevuta la segnalazione, ha avvisato i tecnici del Comune e di Asa che hanno provveduto alle prime verifiche. Via del Quercetano è stata chiusa al traffico per permettere ai mezzi e agli operai di lavorare indisturbati. «Sembra - dice Donati - che si sia trattato di una fuoriuscita fortunatamente non impetuosa, una sorta di trafilamento». Il problema è capire, adesso, per quanto tempo sia andata avanti questa perdita.

«Per prima cosa gli operai (che alle 8 di ieri sera erano ancora al lavoro ndr) debbono chiudere l’intervento e bloccare la fuoriuscita - dice Donati - quindi bisognerà capire cosa sia avvenuto». Potrebbe trattarsi di un intasamento della condotta come pure di una rottura della stessa. «Sul posto - ha detto il sindaco Alessandro Franchi - è intervenuto il tecnico dell’ufficio ambiente anche per valutare l’entità dello sversamento”. Da capire dunque «se dovranno intervenire - dice Donati - anche i tecnici dell’Arpat per effettuare campionamenti».

Il problema è che la fognatura che si trova all’interno del camminamento, costeggia la baia. Basta una perdita, che le acque nere finiscono immediatamente in mare. La situazione si è fatta ancora più complicata a partire da gennaio

quando il mare si è mangiato duecento metri di spiaggia libera che, in qualche modo, faceva da barriera alla condotta. Da qui la necessità di stanziare 260mila euro, da parte dell’amministrazione comunale, per il ripristino dell’arenile libero. (a.b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro