Quotidiani locali

In fuga dai carabinieri sbandano con la moto

Cecina. Alla vista dei militari provano a far perdere le loro tracce. Acciuffato uno dei fuggitivi, c’è l’ipotesi che volessero mettere a segno un furto  

CECINA. È il primo pomeriggio di sabato 14 aprile quando in via Metauro a Collemezzano i carabinieri arrivano a sirene spiegate. Sono stati chiamati da un residente, insospettito da due uomini in sella a una moto di grossa cilindrata che da tempo girano attorno alle case. Chi ha telefonato in caserma non si sbaglia, perché i due progettano un furto in un appartamento. Ma non riusciranno a compierlo, in quanto l’intervento dei militari li costringe a fuggire, percorrendo la 206 verso Cecina. Al termine di un inseguimento rocambolesco, uno di loro – italiano – sarà catturato mentre sta scappando nei campi e accompagnato in Compagnia.

Ricostruire cosa è successo non è difficile. A Collemezzano, due passi da Palazzi, è un giorno pieno di sole come tanti, dove la maggior parte di chi vive in campagna trascorre il tempo svolgendo lavori nell’orto o in giardino, passeggiando o aspettando l’ora della messa. I malviventi hanno forse un piano pronto e, sfruttando la motocicletta, si avvicinano al blocco delle case di via Metauro, passando a bassa velocità per raggiungere senza essere notati un punto strategico dal quale muoversi per arrivare a una porta di ingresso oppure una finestra adocchiata in precedenza, entrare indisturbati e mettere a segno il colpo. Qualcuno, però, fiuta qualcosa di strano in quelle due persone non conosciute. Non ci pensa due volte e telefona ai carabinieri, spiegando la situazione in un momento.

L’auto dei carabinieri parte subito e in pochi minuti raggiunge via Metauro. Un attimo e la scena cambia: i delinquenti inforcano la moto e si lanciano sulla strada aprendo il gas in direzione Cecina. I militari si gettano all’inseguimento. La gente, intanto, si affaccia ai terrazzi e rimane stupefatta davanti ai cancelli nel vedere quella che sembra la ricostruzione di un film poliziesco.

Durante la fuga, avviene poi un imprevisto: la moto sbanda e sbatte con forza contro le barriere di protezione ai bordi dell’asfalto, i due uomini sono sbalzati via e volano a terra tra mille scintille. L’incidente non impedisce al guidatore, però, di rialzarsi e riprendere la corsa, mentre l’altro fugge attraverso i campi in fiore. La sua libertà durerà poco, perché i carabinieri riescono a prenderlo. L’italiano ha uno zaino sulle spalle. A Collemezzano, ieri, sono tornate la paura e le discussioni sul tema della sicurezza. Non è un mistero

per nessuno che negli ultimi anni le visite nelle case siano in crescita. I furti nella zona si sono moltiplicati. Al punto da portare alla nascita di una rete tra residenti che si scambiano informazioni e monitorano la frazione a tutte le ore del giorno e anche la notte.
 

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik