Quotidiani locali

santa luce 

I socialisti e la sindaca senza laurea: «Deve dimettersi»

SANTA LUCE. Il partito socialista di Santa Luce interviene sulla vicenda della “falsa” laurea che per quasi 30 anni ha arricchito il curriculum della sindaca Giamila Carli. «Una premessa - scrivono...

SANTA LUCE. Il partito socialista di Santa Luce interviene sulla vicenda della “falsa” laurea che per quasi 30 anni ha arricchito il curriculum della sindaca Giamila Carli. «Una premessa - scrivono Massimo Mochi, Tania Mariottini, Paolo Sammuri, Michele Pagano, Graziano Mochi del coordinamento Socialisti per Santa Luce - Ci sarebbe piaciuto sentir dire a Giamila Carli “sarò la sindaca di tutti i cittadini di Santa Luce” per ora non abbiamo avuto il piacere. Abbiamo letto prima la lettera aperta di scuse, e poi l'intervento in consiglio comunale, dove la Carli ha citato anche una famosa frase di Nenni secondo noi a sproposito». I Socialisti vogliono attirare l'attenzione su alcune affermazioni della sindaca. «Nella lettera ha scritto - prosegue la nota - “Ho commesso un errore, grave, che affronterò responsabilmente, ma non ho mai utilizzato quel titolo a fini personali, e non ne ho mai fatto sfoggio”. Secondo noi se lo scrivi nel curriculum lo usi a fini personali, sullo sfoggi, se la laurea non ce l'hai c'è ben poco da sfoggiare». E ancora i socialisti per Santa Luce sottolineano che «nell'intervento in consiglio ha detto “Quel peso mi ha reso più umile e umana. Mi ha insegnato a non giudicare gli altri. E questo serve a chi fa politica perché preserva dall’ubriacatura del potere”. Anche su questo abbiamo delle perplessità, meno male che non è Presidente della Repubblica. Sul giudicare, Dio ce ne scampi, non sappiamo quanti sono i comuni nei quali il nuovo sindaco si sia così accanito col suo predecessore, al punto di fare di tutto per far sanzionare i vecchi amministratori. Sulle scelte politiche si può sempre discutere, certo è che non ci sono stati arricchimenti personali. Se ci fossero stati reati figuriamoci se la sindaca che non giudica non avrebbe fatto di tutto per far finire qualcuno al fresco».

«Non possiamo esimerci - termina la nota dei socialisti del comune pisano - dal commentare la frase della consigliera Laura Baroncelli che ha detto: “Ho conosciuto imbecilli laureati, le capacità sono un’altra cosa”. Per essere imbecilli non serve la laurea. Quindi la nostra compagna Mariottini capogruppo di Santa Luce Democratica, ha fatto bene a chiedere

le dimissioni di Carli. Sapevamo che il sindaco poteva contare su un gruppo di pretoriani in consiglio comunale, ma vogliamo sperare che si ricreda, si dimetta e voglia sottoporsi al libero giudizio dei cittadini. E stia serena, se è brava come dice i cittadini la voteranno di nuovo».

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro