Quotidiani locali

Vai alla pagina su Basta violenza sulle donne
Centinaia di fiaccole per ricordare Francesca, uccisa dall'ex - Video
femminicidio 

Centinaia di fiaccole per ricordare Francesca, uccisa dall'ex - Video

Una folla commossa per le vie di Solvay in memoria della donna uccisa dall’ex. Tra maglie e poesie, l’impegno collettivo perché una tragedia simile non si ripeta

Centinaia alla fiaccolata in ricordo di Francesca, uccisa dall'ex Centinaia di persone sono scese in strada contro il femminicidio a Rosignano (video di Falorni)

ROSIGNANO. Per Francesca. Per tutte le donne che hanno pagato per le loro scelte e quelle che non hanno il coraggio di ribellarsi. È un giorno amaro per Rosignano che ha voluto esprimere ancora una volta tutto il suo dolore per un dramma che ha sconvolto l’intera comunità. Centinaia di persone hanno partecipato il 13 marzo alla fiaccolata organizzata dai cittadini, dalle associazioni, dalle aziende e dalle istituzioni delle varie comunità sul territorio rosignanese, ad un mese esatto dall’assassinio di Francesca Citi per mano dell’ex marito.



Un lungo corteo commosso, silenzioso, accompagnato da fiaccole che neanche il forte vento è riuscito a spegnere, dal piazzale della chiesa di Santa Teresa si è mosso lungo la via Aurelia, poi sul cavalcavia, fino a raggiungere piazza del Mercato. Un fiume di fiaccole, ognuna a ricordare Francesca, una donna, una figlia, una madre, una sorella, un’amica che non c’è più. “Francesca sono io!” si legge sulle magliette bianche indossate dalle amiche. «Questa iniziativa vuole essere un momento di ricordo e di riflessione per Francesca ad un mese dalla sua tragica scomparsa” – ha detto la referente della Commissione Pari opportunità Claudia Verdiani – per mantenere viva l’attenzione su questo tema, con il cuore rivolto alle figlie, anche loro vittime innocenti di questa brutale violenza». «Francesca ci manca, era il sole. Chi la conosceva sapeva che era una guerriera, anche se un po’ esausta per tutto questo tormento - con queste parole strozzate dalla commozione la cugina Cecilia ha ricordato Francesca – Ora siamo qui a ricordarti, France’, ognuno di noi ti porterà con sé come meglio crede, attraverso un ricordo, una foto, guardando una stella. Ti promettiamo che alle tue bimbe faremo sentire tutto il nostro amore e ricorderemo sempre come era splendida la loro mamma. Ciao Checca».

leggi anche:

L’intervento del sindaco Alessandro Franchi, infine, a sottolineare «quanto sia importante esserci in tanti per manifestare ancora una volta, in modo tangibile e solenne, la vicinanza agli amici e ai familiari di Francesca. Ci piacerebbe pensare che certe cose non esistessero – ha aggiunto – Troppe donne vittime di violenza, spesso in ambito familiare. Sul piano legislativo sono stati fatti passi avanti, ma poi succedono drammi come questi che ci fanno capire che la strada da percorrere è ancora molto lunga. Dobbiamo fare in modo che questa tragedia scuota le coscienze di tutti, perché chi uccide può essere tra noi, e ognuno di noi potrebbe essere vittima di una violenza. La scuola, la cultura devono essere in prima fila contro ogni tipo di violenza e di discriminazione». Il sindaco ha poi dedicato alle donne una poesia di Alda Merini, “A tutte le donne”, seguita da un minuto di assoluto silenzio, seguito da un lungo applauso.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro