Quotidiani locali

Volontaria della Croce Rossa muore a 44 anni al pronto soccorso

Volontaria della Croce Rossa di Donoratico stroncata da un malore mentre il personale sanitario stava effettuando alcuni accertamenti

CECINA. È morta in ospedale, mentre il personale sanitario stava effettuando alcuni accertamenti per capire le cause del malore che l’aveva colpita poche ore prima. Lucia Morelli, 44enne di Donoratico, nonostante fosse all’interno della struttura sanitaria cittadina non ce l’ha fatta. Ad ucciderla sembra essere stato un problema di origine cardiocircolatoria, che non le ha dato scampo.

Attoniti i parenti della donna, che da oltre vent’anni era una volontaria attiva alla Croce Rossa di Donoratico e spesso effettuava il servizio di centralinista per l’associazione.

Una tragedia che ha lasciato senza parole gli amici dell’associazione, dove Lucia era stimata per l’impegno nella sua attività di volontariato e per il carattere allegro e sempre disponibile con gli altri, ma anche l’intera comunità di Donoratico, dove la famiglia della donna era molto conosciuta.

Lucia abitava in via Delle Pievi, una strada centrale di Donoratico, e lavorava in un negozio di parrucchiera del paese, in via Matteotti. Impossibile non conoscerla e non restare colpiti dalle sue qualità umane.

Da quel che raccontano gli amici dell’associazione di volontariato, venerdì 9 marzo la donna ha avvertito un malore passeggero che la sera stessa sembrava scomparso. Sabato pomeriggio le sue condizioni sono peggiorate, e il malore si è ripresentato in modo più pesante. Così intorno alle 17.30 è stata portata in ambulanza dai colleghi della Croce Rossa al pronto soccorso in codice giallo. Qui l’ha presa in carico il personale sanitario per gli accertamenti del caso. Poco più di tre ore dopo la tragica notizia della sua scomparsa.

Le condizioni della 44enne sono improvvisamente peggiorate, visto che proprio durante i controlli Lucia è andata in arresto cardiocircolatorio. I medici presenti nella struttura sanitaria hanno tentato il tutto per tutto, ma per la donna non c’è stato niente da fare.

La notizia della scomparsa della 44enne ha gettato nella disperazione i familiari, i fratelli Luciano e Luciana, e in poche ore si è diffusa non solo a Donoratico ma in tutta la zona lasciando increduli amici e conoscenti.

«Lascia un vuoto immenso - ricordano gli amici della Croce Rossa - Da oltre vent’anni era con noi, e si dava da fare per gli altri. Una volontaria fondamentale per le attività

della nostra associazione, ci sembra incredibile quello che è successo». Il corpo della donna è stato ricomposto all’obitorio dell’ospedale di Cecina e nella mattina di lunedì 12 marzo alle 12 arriverà nella chiesa di Donoratico, dove alle 14.30 è previsto il funerale. (a.c.)

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro