Quotidiani locali

mare

Sorveglianza spiagge libere, postazioni su tutta la costa

Il Comune organizza il servizio con bagnini dalla zona dell’Arancio a Pietrabianca Alle Spiagge Bianche moto d’acqua dei vigili del fuoco, progetto da 136mila euro

ROSIGNANO. Conto alla rovescia per l’inizio della stagione estiva. Ed anche per l’estate 2018 l’amministrazione comunale di Rosignano mette in campo il servizio “Spiagge sicure”. Ossia tratti di arenile sorvegliati costantemente dal servizio salvamento.

Vigilate particolarmente le Spiagge Bianche frequentate soprattutto dai giovani. Come l’anno scorso la spiagge pubbliche con tanto di postazione per i bagnini, presenti dal 15 giugno al 15 settembre, saranno sette; partendo da Castiglioncello il servizio salvamento sarà garantito: in località l’Arancio con una postazione; a Caletta nel tratto compreso tra i Bagni Graziella ed i Bagni Tirreno. A Rosignano Solvay una postazione sarà presente nella spiaggia libera dello Scoglietto, una al Lillatro e una nel tratto compreso tra il Fosso Bianco e la foce del fiume Fine. A Vada, in località Pietrabianca una postazione che, vista la particolare criticità della zona sarà integrata, su indicazione della Capitaneria di Porto di Vada, con un ulteriore bagnino nei giorni di sabato e domenica dalle ore 12 alle 19. Altra postazione nell’arenile pubblico del Tesorino, sempre a Vada.

Anche per il 2018 la cooperativa sociale Nuovo Futuro, ha espresso la volontà di garantire il servizio di salvamento, attraverso la predisposizione di due postazioni nel tratto di spiaggia libera a Pietrabianca. Il personale lavorerà in sinergia con le postazioni assicurate dall’amministrazione comunale permettendo così di coprire i punti più critici delle Spiagge Bianche. Tutto il servizio avrà un costo complessivo di 135.997 euro.

L’intenzione del Comune, come più volte espresso dagli amministratori, è quello di tutelare i numerosi bagnanti che frequentano abitualmente le nostre spiagge, assicurando loro un maggior grado di vigilanza, assistenza e sicurezza. Per questo motivo le Spiagge Bianche, che sono piuttosto estese e quindi più difficili da controllare, sono state suddivise in settori in modo da permettere ai mezzi di soccorso un’assistenza sanitaria più veloce rispetto a quella degli anni passati.

Altro servizio che potrebbe essere riconfermato è quello relativo della postazione dei vigili del fuoco, con moto d’acqua, al Lillatro: «Un servizio che la scorsa estate -

ha detto il vice sindaco Daniele Donati - ha effettuato diversi interventi in mare risolvendo velocemente molte situazioni di pericolo. Per questo - conclude - contatteremo i vigili del fuoco di Livorno per riproporlo anche per l’estate 2018».

Alessandra Bernardeschi

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro