Quotidiani locali

il lutto 

Addio a Enio Griselli volto storico della Targa

CECINA. «Ho visto in lui la Targa che piace a me». Il presidente dell’associazione, Alessandro Regoli, usa queste parole per raccontare una passione lunga decenni. Passione che ti fa impiastricciare...

CECINA. «Ho visto in lui la Targa che piace a me». Il presidente dell’associazione, Alessandro Regoli, usa queste parole per raccontare una passione lunga decenni. Passione che ti fa impiastricciare le mani di colla e carta di giornale, che ti fa trascorrere intere serate fuori di casa, che ti mette a disposizione ogni anno per tutto l’anno sapendo che il tuo impegno regalerà un pizzico di gioia agli altri. Era questo lo spirito con cui Enio Griselli portava avanti il suo compito nel Rione Palazzi da tanti anni ormai, rendendosi disponibile per ogni sorta di compito che gli veniva assegnato, sempre con la stessa voglia ed entusiasmo che hanno contraddistinto la sua vita. Enio se n’è andato martedì, alla fine di una lunga contro la malattia, che alla fine è riuscita ad avere la meglio strappandolo all’affetto dei suoi cari all’età di 83 anni.

Ex operaio in pensione, Griselli era considerata una colonna portante della Targa di Cecina. Una di quelle anime su cui puoi sempre contare, l’entusiasmo che sta alla base di qualsiasi festa di successo. «Una persona sempre presente: nei miei quindici anni di mandato come presidente del Rione Palazzi era un collaboratore su cui potevi contare cecamente, perché non si tirava mai indietro», racconta Carmine D’Addese, oggi vicepresidente della Targa. A memoria degli addetti ai lavori, ha saltato soltanto un’uscita Griselli: l’ultima, quella 2017, quando ormai le sue condizioni di salute non gli permettevano più di poter ricoprire quei ruoli che hanno accompagnato la sua attività all’interno dei capannoni. Ha costruito carri, è stato capocarro, ha dato il suo contributo nella riuscita di ogni singola iniziativa del Rione. Appena quattro anni fa, la sua determinazione è stata premiata con un riconoscimento come veterano di Palazzi, consegnato dallo stesso D’Addese prima che lasciasse il posto al nuovo presidente, Stefano Spagna.

«Purtroppo il nostro caro Enio in questi ultimi mesi si è ammalato e la sua forte tempra non ha retto più portandolo ieri alla morte – ha scritto ieri come messaggio di cordoglio Spagna sulla pagina facebook del Rione - Anche se lo conoscevo da pochi anni ho potuto apprezzare il suo forte carattere e la sua dedizione senza fine alla Targa Cecina e soprattutto al nostro amato rione Palazzi. Era il nostro maestro della cartapesta da quando negli anni Ottanta la Targa è ripartita ed è anche grazie a lui che con il suo instancabile lavoro che il nostro rione ha potuto far vivere le idee dei bozzettisti che ci hanno portato tante vittorie. Sei e resterai nei nostri
cuori».

I funerali di Griselli sono in programma per giovedì 11 gennaio, alle 10: il feretro lascerà l’obitorio dell’ospedale alle 9.30 prendendo la via della chiesa di San Pietro in Palazzi, dove sarà celebrata la cerimonia. (al.f.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro