Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

Borsa del lavoro, 150 opportunità

San Vincenzo: in cucina o alla reception l’8 febbraio c’è l'evento dell’Ente bilaterale del turismo

SAN VINCENZO. La stagione estiva 2018 è ancora lontana, ma è già tempo di selezione del personale stagionale nelle strutture ricettive della zona. Il polso arriva dall’organizzazione della Borsa mercato del lavoro, a cura dell’Ente bilaterale turismo toscano (Ebtt), che si appresta ad allestire la nuova edizione della manifestazione in cui aziende e coloro che sono alla ricerca di un’opportunità lavorativa stagionale si possono incontrare. L’appuntamento è per l’8 febbraio dalle ore 9, 30 alle 16, 30 nella cornice della Cittadella delle associazioni, in via Pertini a San Vincenzo.

Alberghi, ristoranti, bar, campeggi, stabilimenti balneari. Tutti mobilitati per preparare al meglio l’accoglienza dei turisti. E i candidati? «È bene cominciare a darsi da fare subito per trovare un posto di lavoro stagionale», dice Massimiliano Roventini, addetto al Centro servizi Ebtt che organizza la Borsa in collaborazione con la collega Chiara Volpe.

In ballo, ad oggi, più di 150 opportunità d’impiego. Nel salone della Cittadella delle associazioni, in via Pertini, sarà allestito una sorta di percorso a tappe. In tutto 48 tavoli uno per azienda (ci sono ancora tre postazioni da assegnare), a cui i candidati potranno scegliere di presentarsi per un primo colloquio e la consegna del curriculum vitae. Ad oggi le aziende del territorio che hanno aderito alla Borsa mercato sono già 45.

Vario il ventaglio di attività delle aziende in cerca di personale: bar e ristoranti, alberghi e pizzerie, villaggi turistici. Aziende di Follonica, Piombino, San Vincenzo, Campiglia Marittima, Castagneto Carducci, Bibbona e Cecina. Oltre alle postazioni delle aziende ci saranno i tavoli del Centro per l’impiego, dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, di Confcommercio e dell’Ente bilaterale turismo toscano che è sostenuto da una rete di associazioni di categoria e sindacati che mettono insieme le forze per orientare la ricerca del lavoro.

«Le qualifiche più richieste riguardano la cucina, cuochi, pizzaioli e chef, personale di sala (camerieri) e poi baristi e barman – dice Roventini –. Tutte figure professionali che a ridosso della stagione turistica sono difficili da reperire».

L’ingresso alla Borse mercato del lavoro è libero e non sono previste pre registrazioni. È sufficiente presentarsi di persona all’evento, l’8 febbraio a San Vincenzo, muniti di diverse copie del proprio curriculum vitae.

In un contesto in cui il peso della crisi si fa sentire più che in altre zone la Borsa mercato rappresenta almeno un’opportunità concreta se non altro per un’occupazione stagionale. Contratti a tempo determinato per la stagione breve (3 o 4 mesi), per la stagione lunga (5 o 6 mesi) e anche alcuni con possibilità di trasformazione a tempo
indeterminato.

Mano alle statistiche delle passate edizioni la media delle persone che curriculum vitae si presentano ai tavoli della Borsa mercato ogni anno sono più di 600 e di queste stando alle verifiche degli organizzatori circa il 20% trova un impiego nel settore turistico.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro