Quotidiani locali

Il De Filippo strizza l'occhio ai giovani

Cecina: prosa, balletto, musica e un progetto per gli studenti. Tra i nomi in cartellone Pivetti, Pannofino e Iannacci

CECINA . Un cartellone di qualità e collaborazione con le scuole per festeggiare 150 anni di teatro a Cecina. Il sindaco Samuele Lippi e l’assessore alla Cultura Giovanni Salvini presentano il programma dei dieci spettacoli che inizieranno sabato 25 novembre e si concluderanno ad aprile. Mese in cui cominceranno gli interventi di ampliamento che consegneranno alla città una sala moderna, con spazi polifunzionali e un caffè letterario quale punto d’incontro. Al tavolo con gli amministratori, il presidente della commissione cultura Massimo Gentili, Patrizia Coletta della Fondazione Toscana Spettacolo, Carlo Rotelli e Serena Bertini di Artimbanco e Massimo Giani, titolare della società Ris.

Tra le rappresentazioni, “Il giro del mondo in 80 giorni”, il 7 dicembre, voluta per interessare sempre di più gli studenti, ai quali è proposto un abbonamento a quattro titoli con posto unico a 20 euro. Per nove spettacoli ne servono invece 84 (intero) e 70 (ridotti), in quanto il concerto di Paolo Jannacci del 12 gennaio non vi rientra.

«Vorremmo aprire il teatro almeno 300 giorni l’anno, collaborando con le scuole affinché i ragazzi si appassionino all’attività artistica», afferma Salvini. Concetti ripresi da Gentili, Coletta e Rotelli, che ai ragazzi chiedono idee e produzione culturale, aggregazione e capacità di esprimersi attraverso la scrittura dei copioni e la presenza scenica. Esperienze formative per chi, alle medie e alle superiori, studia per ampliare il proprio bagaglio personale scoprendo attitudini nascoste.

In cartellone figurano nell’ordine: “American Buffalo” con Marco D’Amore (25 novembre), “Il giro del mondo in 80 giorni” (7 dicembre), “In concerto con Enzo” (12 gennaio), “Bukurosh, mio nipote” con Francesco Pannonfino e Emanuela Rossi (il 20 gennaio), “Casa di bambola” (6 febbraio) con Roberto Valerio e Valentina Sperlì, la compagnia Opus Ballet in “Bolero & serata europea” (il 17, danza internazionale), “Questi fantasmi!” (il 23 febbraio), “Viktor e Viktoria” con Veronica Pivetti (11 marzo), “Vangelo secondo Lorenzo” (18 marzo) con Alex Cedron, “Il migliore dei mondi possibili” (12 aprile) con Simona Arrighi, Luisa Bosi, Laura Croce e Sandra Garuglieri. Per informazioni sui biglietti e sugli abbonamenti gli interessati possono telefonare al numero 3478857743. L’inizio degli spettacoli è alle ore 21.

«L’obiettivo del Comune è la fruizione sociale e popolare, ossia aperta a più persone possibile – dice Lippi –. Con gli interventi della prossima primavera avremo una struttura con tre spazi polivalenti e il bar come punto d’incontro. Il modo giusto per festeggiare i 150 anni del teatro cecinese, l’unico
d’Italia dedicato a Eduardo De Filippo. E potremmo pensare nei prossimi mesi a un appuntamento per ricordarlo». Intanto, se niente cambia, il 7 dicembre potrebbe riaprire la biblioteca. Il giorno scelto non è casuale: è lo stesso del 2001, quando fu inaugurata. Lo ha anticipato Salvini.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista