Quotidiani locali

Circolo pescatori Marina di Bibbona, commissione sui presunti abusi edilizi

Bibbona, il caso delle verifiche della polizia municipale al Circolo pescatori Arci di Marina di Bibbona all'esame della commissione consiliare di Controllo, vigilanza e garanzia

BIBBONA . «Si registra che nel Circolo pescatori di Marina di Bibbona il caos più totale – dice il capogruppo di Responsabilità civica Massimiliano Rugo –. Tutto è sottosopra, i soci in questi giorni stanno rimuovendo in fretta e furia imbarcazioni, palizzate, recinzioni e tettoie, molto probabilmente risultate abusive dagli accertamenti e quindi soggette a demolizione e rimozione». È quanto deduce l’esponente d’opposizione sulla scorta di una nota ricevuta su sua richiesta dal comandante della polizia municipale di Bibbona Maurizio Zianni.

«Il 30 settembre il comandante mi informa che dalle attività d’indagine svolte sono emersi illeciti di natura penale – dice il consigliere Rugo –. Massimo riserbo al momento sui nomi degli indagati e sulla specificità degli illeciti commessi atteso che le indagini sono ancora in corso e quindi coperte da segreto». L’esponente dell’opposizione riavvolge il nastro all’estate scorsa. «A insospettirmi sulle irregolarità all’interno dell’associazione furono proprio gli stessi membri del direttivo del Circolo che pur di non avermi tra i piedi mi rifiutarono la tessera associativa Arci e inibito fisicamente l’accesso alla struttura e ai suoi servizi». Che aggiunge: «Un comportamento per il quale ho avviato verifiche immediate che hanno portato già dall’agosto scorso la polizia municipale di Bibbona ad aprire un’indagine».

La nuova fase vede Rugo in veste di presidente della commissione consiliare di Controllo, vigilanza e garanzia. Spetta a lui fissare la convocazione e l’ordine del giorno dei lavori. E quella del 12 ottobre sarà monotematica. La seduta si propone di valutare la gravità degli atti posti in essere dal direttivo del Circolo pescatori di Marina di Bibbona «con particolare riguardo ai presunti abusi edilizi ultimamente accertati dalla polizia municipale». La Commissione dovrà decidere sulla promozione della sospensione sia della convenzione che della concessione demaniale in essere tra il Comune di Bibbona e il Circolo.

Una strategia di accerchiamento quella messa in atto da Massimiliano Rugo che in sede di commissione dovrà fare i conti con il resto dei componenti, tutti in quota alla maggioranza: Gianna Bigazzi, Sabrina Orlandini e Maria Cristina D’Amato.

«Le contestazioni sono gravissime, a partire dall’abusivismo edilizio
al favoreggiamento del commercio abusivo di merci e generi alimentari su area demaniale – sostiene Massimiliano Rugo –, oltre che per i comportamenti ritorsivi e discriminatori assunti nei miei riguardi per l’esercizio delle funzioni consiliari esercitate nel territorio comunale».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista