Quotidiani locali

Moria di pesci alle Spiagge bianche, analisi con beffa

Rosignano, l'assessore Donati: «Materiale in cattivo stato, non consente verifiche»

ROSIGNANO. Le analisi chimiche sui pesci morti prelevati il 29 agosto alle Spiagge bianche si sono trasformate in una beffa. Proprio l’esito di queste verifiche avrebbe consentito di capire una volta per tutte se la morte degli animali fosse da collegare allo sversamento di ammoniaca dagli impianti della società Solvay, avvenuto il 28 agosto.

leggi anche:



Insomma, le cause della moria, segnalata da alcuni cittadini la mattina del 29 agosto, non verranno mai a galla. Come conferma l’assessore all’ambiente e vicesindaco Daniele Donati. «I tecnici dell’Istituto di zooprofilassi - spiega - non sono in grado di analizzare i campioni. I pesci, anche se sono stati refrigerati dopo essere stati prelevati dalla spiaggia, risultavano già molto deteriorati». Il che significa che l’istituto di zooprofilassi, nonostante i tentativi, non ha potuto entrare nel merito delle cause che hanno portato alla moria. «Non sono in grado di risalire - conferma Donati - ai motivi della morte dei pesci».

C’è da chiedersi, dunque, come sia stato gestito il prelievo dei pesci. Fatto sta che ad oggi risulta impossibile capire come i pesci siano morti.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista