Quotidiani locali

l’iniziativa domani 

Strada nel bosco a Castagneto Carducci, passeggiata di protesta con Legambiente

Castagneto Carducci, a passo d’uomo e con i colori del tramonto. Così Legambiente sottolinea quella che ritiene una ferita aperta e ancora in corso di realizzazione nei boschi del monte Coronato

CASTAGNETO CARDUCCI. A passo d’uomo e con i colori del tramonto. La protesta di Legambiente unisce questi elementi per sottolineare quella che ritiene una ferita aperta e ancora in corso di realizzazione. La strada nel bosco in zona Romitorio, sulle colline al confine tra Castagneto Carducci e San Vincenzo. E per l’associazione non è solo il contrasto tra la ruspa e la vegetazione a rendere la gravità della situazione.

L’intervento che fa capo all’Azienda agricola La Valle, proprietaria di quel polmone verde, è autorizzato ma gli ambientalisti non si rassegnano. Da qui l’iniziativa promossa da Legambiente Toscana e dal circolo Costa etrusca di lunedì 14 agosto, una passeggiata sulle colline di Castagneto Carducci sul tracciato del vecchio sentiero del monte Coronato e del Romitorio per assistere al tramonto da un punto di osservazione suggestivo, accanto ai resti di un antico eremo del 1300. Un’occasione che nell’ottica dei promotori servirà ad avere una visione diretta delle conseguenze ambientali e paesaggistiche della nuova strada in corso di realizzazione.

Per chi è intenzionato a partecipare il punto d’incontro è al parcheggio del cimitero di Castagneto Carducci, lungo la strada per Sassetta, alle ore 17, 15. Da qui lasciate le auto prende il via la passeggiata lungo un sentiero che non presenta difficoltà. Il tragitto tra andata e ritorno prevede una durata di circa tre ore, compresa la sosta per la cena al sacco. I partecipanti devono portare la cena al sacco, una torcia elettrica, acqua e indossare calzature idonee.

All’iniziativa aderiscono le associazioni Trekking Riotorto, ArcheoTrekking San Carlo, Escursioni OdiApiedi, Parchi geostorici Onlus, Wwf, Laboratorio di ecologia sociale dell’Acat Bassa Val di Cecina, Libera presidio Castagneto Carducci e San Vincenzo. Legambiente ha provveduto ad estendere l’invito ai sindaci dei Comuni del comprensorio del Romitorio/Monte Calvi, ovvero Castagneto Carducci, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto.

Nei giorni scorsi il circolo Legambiente Costa etrusca ha inviato alla Unione dei Comuni Colline metallifere di Massa Marittima, competente per l’autorizzazione del cantiere, e alla sindaca
di Castagneto Carducci una lettera in cui chiede per le rispettive competenze l’immediata sospensione dei lavori, l’accertamento delle incongruità tra quanto dichiarato in domanda e quanto in corso di esecuzione e di valutare le possibili azioni per il ripristino ambientale dell’area.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare