Quotidiani locali

Bolgheri Arena parte da Marina

Castagneto Carducci, un ricco cartellone tra luglio e agosto di arte, musica, danza e teatro

CASTAGNETO CARDUCCI. Ha una dimensione geografica la sfida del Bolgheri festival. Nel nome c’è il legame con il borgo e la sua forza evocativa. La location, invece, sarà tra Donoratico e Marina di Castagneto. La campagna a lato di via della Marina, tra luglio ed agosto, sarà la cornice dell’arena da 5.000 posti a sedere. Una novità nella novità che dà la cifra della scommessa dell’associazione Bmf Costa Toscana e della Ad Management di Alessandro De Luigi a cui si deve la proposta del format di arte, musica e teatro che porterà sul palco grandi artisti.

«Il programma non è ancora completo, ma i nomi annunciati danno la cifra della qualità della proposta – afferma Fabio Tinti, presidente Bmf Costa Toscana –. L’idea è di allestire un’area che possa essere vissuta dal pomeriggio alla sera. Ad arricchire la programmazione verranno organizzati anche talk show con personaggi del mondo dello spettacolo, della politica, dello sport e della cultura oltre che presentazioni di libri con incontri con l’autore. È un’evoluzione del Bolgheri Melody, che prende il meglio dell’esperienza passata».

Al via il 29 luglio. Ad aprire il sipario alle 21.30 sarà il comico Dario Cassini in una serata istituzionale, l’unica ad ingresso riservato, promossa dalla Banca di Credito cooperativo di Castagneto Carducci. «Nell’occasione il festival offrirà un riconoscimento alla Guardia costiera, che continua a salvare migliaia di vite umane toccate dall’epocale tragedia della guerra che vede anche molti bambini costretti a fuggire dalle proprie terre – dice Tinti –. Ed è un merito a prescindere dalle visioni politiche sul fenomeno migratorio». Il riconoscimento verrà consegnato direttamente al Comandante generale della Guardia costiera nazionale ammiraglio ispettore Vincenzo Melone, alla presenza delle istituzioni locali, regionali e dello Stato.

«Il festival si pone come obiettivo la valorizzazione del territorio toscano, dei suoi prodotti e soprattutto l’offerta di svago e divertimento con scelte artistiche di qualità – prosegue il presidente Tinti –. L’ambizione è di riuscire a farne un evento che contribuisce all’offerta turistica di questo territorio, nella consapevolezza che il nostro bacino d’utenza va da Livorno a Grosseto». Il festival si avvale del contributo di partner come la Bcc di Castagneto, Toremar e Conad, con la collaborazione di Tombolo talasso resort, Caffè King, Cavallino Matto, Itouch & Tour, Studio900, Danza del Futuro, la media partnership con Radio Bruno e i patrocini di Regione, Comune di Castagneto e Camera di Commercio di Livorno.

Alla presentazione sono intervenuti il sindaco di Castagneto Sandra Scarpellini che ha evidenziato la «vocazione promozionale e turistica del festival, che all’identità locale sposa la

qualità di una proposta che guarda alla Costa Toscana». Aspetti sottolineati anche dal consigliere regionale Gianni Anselmi. Presenti alla presentazione del festival, nella cornice del Tombolo resort, tra gli altri anche Aurelio Caligiore, capo reparto Ambiente marino della Guardia costiera.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro