Quotidiani locali

Sognambula, emozioni per 11.000 spettatori

Castagneto Carducci, la prima edizione della tre giorni dedicata al teatro di strada si chiude con numeri importanti. Il sindaco Scarpellini: uno stimolo nuovo e un punto di partenza eccellente per la ripresa del capoluogo

CASTAGNETO CARDUCCI. La magia dei colori, la suggestione di personaggi alati, regine di ghiaccio che spiccano verso il cielo avvolte da una luce aurea. E poi teatro all’improvviso, sorpresi in mezzo ad un corridoio di spettatori che restano a bocca aperta, scorci mimici e canori nei vicoli più oscuri del paese. E poi di nuovo la luce della danzatrice di fuoco. Uno spettacolo per i sensi che ha invitato a sognare circa 11.000 persone durante la tre giorni di Sognambula “Festival del teatro in strada”, a Castagneto Carducci, dal 28 al 30 agosto.

Il capoluogo dopo tanto tempo è così tornato al centro del comune, con un riflettore carico di emozioni e pieno di contenuti artistici. Un vortice ha avvolto gli spettatori che sono stati trascinati dal clima onirico che ha caratterizzato la festa, perdendosi nei tunnel di veli che cadevano dal cielo, o fermandosi a discorrere coi personaggi fiabeschi sparsi qua e là, e ancora video installazioni e tanti mimi.

«Undicimila presenze è un risultato oltre le più rosee aspettative per un Festival alla prima edizione – dice il direttore artistico Gianni Amabile –. Sognambula è stato un grande successo sia in termini di partecipazioni ,sia per quanto riguarda i riscontri del pubblico. Un successo – aggiunge – ottenuto anche grazie allo splendido lavoro di squadra che si è instaurato con il Comune di Castagneto, dalle rappresentanze istituzionali, al personale dipendente, ai cittadini e commercianti».

Tre giorni “da sogno” dedicati alla dimensione onirica, nei quali, attori, danzatori, mimi, artisti di strada, musicisti hanno incantato il pubblico “sognante”. Oltre venti installazioni snodate nei vicoli e negli angoli del borgo hanno avvolto i visitatori in una bolla sospesa fra realtà e immaginazione. «Il sogno è diventato realtà – afferma la regista del festival Patrizia Besantini – grazie a tutti gli artisti che sono riusciti a creare l’atmosfera che avevamo immaginato. Con l’Accademia del Sogno”, il gruppo di formazione e ricerca che si è creato per far crescere il Festival, siamo già al lavoro per la prossima edizione».

La soddisfazione dsi respira anche nelle stanze del Comune. «Sono molto soddisfatta della risposta e dell’entusiasmo dimostrato in questa occasione – conclude il sindaco di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini –. Tutti hanno partecipato alla riuscita del festival, turisti, residenti, commercianti, è stata una vittoria corale, un ottimo modo per concludere agosto. Uno stimolo nuovo e un punto di partenza eccellente per la ripresa del capoluogo. L’atmosfera era fantastica in un teatro naturale come Castagneto Carducci, specialmente in prossimità del Castello e della parte più storica e recondita del paese, amplificata con giochi di luce strabilianti. Una qualità altissima degli artisti e della proposta artistica in generale con una capacità tecnica espressa, sorprendente».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista