Quotidiani locali

l'alleanza

In 15.000 nei musei del Carducci

Castagneto, rinnovata l’alleanza tra il Comune e l’associazione Messidoro a sostegno delle attività promosse attorno al Parco letterario Giosuè Carducci e i suoi musei

CASTAGNETO CARDUCCI. È stato rinnovato il contributo del Comune di Castagneto Carducci nei confronti dell’associazione culturale Messidoro che opera nel capoluogo da quasi 18 anni. Si tratta di circa 15.000 euro che vanno a sostegno delle attività promosse attorno al Parco letterario Giosuè Carducci e i suoi musei. Dalla casa Carducci, dimora dove il vate visse sia da bambino con la famiglia di origine e da adulto per piacevoli soggiorni, al Museo archivio Carducciano, che contiene, tra le sue mura, stralci della vita del poeta, interpretata attraverso le poesie dedicate proprio al territorio (Traversando la Maremma Toscana, Davanti San Guido e San Martino), foto storiche e testi di archivio.

«Dall’anno scorso – spiega Roberta Pierini, vicepresidente Messidoro – grazie a una fervente attività di ricerca e catalogazione messa in atto dalla nostra associazione, in collaborazione con l’Archiginnasio e la Casa Carducci di Bologna, è presente nelle teche espositive del museo una mostra temporanea dal titolo “Carducci, la massoneria ed i suoi simboli” che sta avendo molto successo in termini di presenze e gradimento del pubblico sia italiano che straniero. Ci sono anche novità editoriali, in quanto è stato edito il Nuovo catalogo dei musei del Parco, in versione rinnovata e ampliata».

Infine, il Piccolo Museo dell’olio, valorizzato e ristrutturato nel 2010, che propone un percorso espositivo con oggetti antichi inerenti la produzione dell’olio extravergine d’oliva. «Nel periodo estivo – aggiunge – sfruttando la cornice di piazzetta della Gogna, in concertazione con altre associazioni del territorio vengono realizzate mostre a tema di pittura, fotografia o altri generi artistici. Nonostante i tempi di crisi, nel 2014 i nostri musei hanno registrato circa 15.000 presenze». Dal 2010 Messidoro si occupa anche della gestione del punto accoglienza turistica di Castagneto Carducci, presso il museo archivio. «Recentemente – conclude Pierini – abbiamo partecipato con il Comune al progetto Ver.Tur.Mer 2.0 producendo un documento informatico, ancora in corso di realizzazione, sul legame tra il Vermentino e la cultura dei territori che lo “ospitano”. Altro punto

fermo sono l’organizzazione di visite guidate e pacchetti didattici per gruppi o scolaresche che possono così assaporare tutti gli aspetti del nostro comune attraverso storia, cultura, enogastronomia, aneddoti e curiosità acquisiti in anni di esperienza».
 

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics