Quotidiani locali

Schiume nel mare di Castiglioncello

Lo specchio d’acqua fino a Punta Righini coperto di chiazze. L’assessore Donati: «Nessun pericolo per l’ambiente, si tratta di fenomeni naturali»

Schiume in mare a fianco della passeggiata di Castiglioncello, che dal circolo nautico porta fino a Punta Righini. A lanciare l’allarme per la presenza di schiume sono stati molti i cittadini che si sono imbattuti in ampie zone di mare ricoperte da schiume. Materiale di colore bianco sporco e senza un odore particolare, che in alcuni casi ha ricoperto gli scogli che costeggiano il lungomare Alberto Sordi. L’amministrazione rassicura residenti e turisti, spiegando che il materiale presente ieri nell’ampio specchio d’acqua antistante il lungomare Colombo non ha origini “pericolose”. «L’ufficio ambiente non ha ricevuto segnalazioni particolari - dice l’assessore all’ambiente Daniele Donati - di fenomeni strani che possano in qualche modo aver nuociuto all’ambiente».

Chiara e comprensibile la preoccupazione della gente che ha ipotizzato potesse trattarsi dello sversamento di tubazioni fognarie o di materiali provenienti dal largo, magari dovuti alla ripulitura di grandi navi di passaggio davanti alla costa livornese.

Una preoccupazione legata principalmente al ricordo di quello

che è accaduto lo scorso anno, quando a inizio estate le schiume invasero la baia di Portovecchio (dove per brevi periodi fu addirittura posizionata una benna subacquea per evitare che le schiume arrivassero fino a riva), e l’Arpat fu costretta ad effettuare per giorni campionamenti del mare.

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics