Quotidiani locali

«Autostrada, file assurde per rinnovare l’esenzione»

Mozione del consigliere Bianchi (Pd) per chiedere sportelli territoriali «Serve un accordo tra Comune e Sat per prevedere procedure informatiche»

ROSIGNANO. Stop alle code per ottenere il rinnovo dell’esenzione dal pagamento della tratta autostradale Rosignano-San Pietro in Palazzi. Questo l’intento principale della mozione che il consigliere Pd Michele Bianchi ha prima condiviso con i rappresentanti del suo partito e poi presentato perché venisse messo all’ordine del giorno per il prossimo consiglio comunale.

Quello della gratuità del lotto 1 per i residenti della zona è un argomento quanto mai attuale, dato che dall’8 giugno scorso è scattato il periodo per rinnovare l’esenzione (concessa sulla base della convenzione tra Sat e i Comuni della Bassa val di Cecina). L’esenzione ha durata annuale e, come ha fatto sapere Sat nei giorni scorsi, deve essere rinnovata non oltre un mese dopo la scadenza.

Chiaro che in questo periodo, come conferma il consigliere Bianchi, le migliaia di automobilisti del posto che nell’estate del 2012 chiesero l’esenzione adesso devono rinnovarla. Visto che, come confermato da Sat, le richieste di esenzione tra giugno e agosto dell’anno passato furono circa seimila (in totale fino ad oggi sono state 8mila), è evidente che altrettanti automobilisti dovranno affrettarsi a tornare al Punto blu in zona Malandrone per allungare l’esenzione di un altro anno. Altrimenti, ogni volta che transiteranno dalla barriera di Vada dovranno pagare il pedaggio.

«Questa scelta di far tornare gli automobilisti al Punto blu ogni anno - scrive Bianchi nella mozione -è un inutile aggravio per i cittadini visto che nel contratto firmato con Sat si prevede l’obbligatorietà di comunicare prontamente un cambio di residenza e che, comunque, vi potrebbero essere accordi fra amministrazione e Sat per prevedere controlli campione volti a garantire il rispetto di tale obbligo».

Quello che suggerisce il consigliere del Pd è un accordo tra Comune di Rosignano e Sat per mettere a punto sistemi di verifica di eventuali cambi di residenza degli automobilisti che hanno l’esenzione.

Non solo, Bianchi nella sua mozione, che è stata condivisa con il Pd, chiede anche che, in attesa di snellire le procedure burocratiche per rinnovare la gratuità del pedaggio, vengano almeno attivati punti blu territoriali, così da evitare file snervanti al Punto blu Sat del Malandrone. Un’esperienza, questa degli sportelli itineranti, tra l’altro già messa a punto.

Lo scorso anno, infatti, visto che

si prevedeva una forte affluenza per le richieste di esenzione, Sat ha provvisto ad aprire sportelli in luoghi concordati con l’amministrazione. Bianchi chiede che analoghi sportelli siano aperti almeno per questi mesi estivi, in modo da evitare ai cittadini code estenuanti.

Anna Cecchini

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro