Menu

RIPARBELLA

Si annuncia un consiglio infuocato

All’ordine del giorno autovelox, eolico e gestione dell’acqua

RIPARBELLA. Sono ben 25 le interpellanze e le mozioni dell'ex vice sindaco Paroli, ormai uscito dalla maggioranza dopo le critiche per la gestione del parco eolico. Domani alle 15 saranno in totale 30 i punti all'ordine del giorno del consiglio comunale di Riparbella «e il sindaco Fontanelli - scrive Alessandro Lucibello Piani (Ipc) - non ha voluto prendere in considerazione la richiesta del nostro capogruppo Mancini di suddividere in tre consigli gli argomenti. Dalla gestione dell'autovelox all'asfaltatura di alcune strade fino alla mancata manutenzione del parco giochi sono solo alcuni dei tanti temi sollevati dall'ex vicesindaco e che speriamo possano far chiarezza.Mentre le sue rivelazioni imbarazzeranno la maggioranza, noi insisteremo sul tema della gestione dell'acqua, della scuola e del mancato adempimento agli obblighi di legge in merito alla trasparenza. In particolare chiederemo al sindaco Fontanelli di relazionare entro 60 giorni il consiglio comunale sullo stato dei pozzi e delle fonti nel territorio comunale per poter così proporre al più presto un piano di emergenza per evitare, o perlomeno ridurre, le conseguenze della siccità nella prossima stagione estiva, azione che era già stata chiesta in primavera quando l'emergenza idrica era solo prevista ma a oggi ancora totalmente ignorata».

«Il tema della gestione idrica - aggiunge Lucibello - approderà presto anche all'Unione dei comuni dove i movimenti civici vogliono evidenziare come non sia accettabile che mentre un

comune dell'Unione, Montescudaio, difende le scarse risorse del territorio, Riparbella, amministrato proprio dal sindaco delegato a sedere all'Ato unica per l'Unione, ceda a tutte le richieste delle aziende nulla facendo per tutelare i propri cittadini».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro