Quotidiani locali

Piazza Gramsci, basta sporcizia

Proteste per il degrado, chiesti interventi di giardinieri, vigili e netturbini

CECINA. Ancora segnalazioni sul degrado di Piazza Gramsci. Stavolta ci scrive un commerciante che lavora qui. «Chi esce dalla stazione - scrive - ha l’immediato impatto col monumento ai Caduti che giace nel più totale degrado. I giardinieri del comune si sono dimenticati di lui ed il terreno circostante è ridotto ad un arido spiazzo dove attecchisce solo qualche filo d’erba. Offriamo così l’immagine di un paese che non si cura della memoria storica». Il nostro lettore segnala amche alberi che «avrebbero bisogno di essere potati e tagliati visto che un paio sono ormai seccati». Ma soprattutto si denuncia la situazione della piazza la notte e alle prime ore del mattino.

«Si assiste a pericolosi passaggi di auto sopra la piazza per aggirare la chiusura della strada davanti all apizzeria; nel piazale della stazione ci sono bivacchi notturni con schiamazzi che disturbano gli abitati della zona. Resti di cibo per gatti gettati per terra, lattine, bottiglie e spesso anche rifiuti organici». Si invitano gli assessori competenti a «gettare lo sguardo oltre il prato».

«I nostri dirigenti - scrive il lettore - la smettano di nascondersi sempre dietro il patto di stabilità per giustificare la loro incuria e si assumano le finalmente le responsabilità che loro competono». Infine un appello ai vigili urbani affinché facciano maggiori controlli soprattutto nelle ore notturne e si chiede l’impiego dei netturbini e dei giardinieri per «ridare un po’ di decoro a questa piazza».

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.