Menu

Chiude storica macelleria di Solvay

Il titolare va in pensione: «Nessuno ha voluto l'attività»

Chiude dopo oltre 40 anni, la macelleria Bianchi di via della Cava con la quale vanno in pensione anche le apprezzate salsicce della "premiata ditta" dei fratelli Luigi e Tonino. Specialità che molti affezionati clienti rimpiangono: «non volevano che chiudessi - dice Lugi Bianchi - e in molti allora mi hanno ordinato le salsicce. L'ultimo mercoledì ne ho preparate 65 chili e sono finite subito». Sì, perché Bianchi era uno dei pochi macellai artigiani che preparavano questo insaccato una volta la settimana. Le salsicce sono state uno dei prodotti più apprezzati della macelleria Bianchi, insieme a carni scelte personalmente dai due fratelli, e di recente dal solo Luigi, ultimo erede di una dinastia di macellai, provenienti da Guardistallo e trasferiti a Rosignano nei primi anni Cinquanta.

Un'altra attività storica di Rosignano, dunque, che chiude (dal 31 dicembre scorso) senza trovare successori. «Sono tre anni che attività e fondo sono in vendita, da quando morì mio fratello Antonino conosciuto da tutti come "Tonino", col quale ero in società dal 1970. Non ho trovato acquirenti in grado di accettare l'offerta. Figli e nipote hanno preso altre strade. Così quando sono riuscito a vendere almeno il fondo ho deciso di andare in pensione, ma a malincuore, anche se ho 72 anni. Mi è sempre piaciuto il mio lavoro. Fin da ragazzino - racconta - ho lavorato nella bottega del mio babbo Colombo, che nel 1950 rilevò l'attività di uno zio materno a Vada, dove ci trasferimmo. Più tardi anche Tonino venne a imparare». 

Contando da questa data, l'attività della famiglia Bianchi e di Luigi stesso conta più di 60 anni. «Il mio babbo - prosegue - faceva questo mestiere già quando stavamo a Guardistallo. A quei tempi non aveva una bottega e girava fra macellerie e allevatori». Bianchi prosegue. «Nel 1954 aprimmo tutti e tre una macelleria a Rosignano in via fratelli Bandiera, dove ancora oggi c'è una
macelleria gestita da un cugino. Nel 1960 Tonino si mise in proprio aprendo un altro negozio in via Guerrazzi. Nel 1970, morto il babbo, aprimmo la macelleria dove sono rimasto fino ad oggi, in via della Cava».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Cecina Rosignano Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro